stai leggendo....

dopo gli incidenti del “neri” il comune chiede il rimborso danni al Real rimini.

calcio

Dopo gli incidenti di ieri,si cercano i colpevoli. A parte i vandali arrivati da Ancona , colpevoli di aver creato i disordini con i conseguenti  danni oggettivi in tribuna centrale (Rottura dei seggiolini, dei bagni, dei vetri e quant’altro). Ora si tratta di capire chi ha permesso tutto questo e con quali criterio  sia stato disposto di far seguire la partita dal settore della tribuna centrale, luogo unico, dove potevano verificarsi danni ingenti alla struttura. Poi l’altro quesito è; Chi pagherà i danni? I primi ad alzare la voce sono quelli del comune che hanno identificato nel Real Rimini il colpevole e  sempre secondo il comune,dovrà essere la società di Di Tora a rimborsare i danni apportati allo stadio. Tutto questo però poteva essere evitato, visti i precedenti della tifoseria dorica. Ma il prefetto di Ancona che avrebbe dovuto mettere il veto sulla trasferta riminese era informato di questo?.Ora la speranza è che la giustizia ordinaria individui gli autori degli incidenti e li condanni con fermezza, e che  quella  sportiva infligga all’Ancona,per responsabilità oggettiva, una pesante squalifica del campo,il pagamento dei danni  causati e emetta il divieto di recarsi in trasferta per l’intera stagione ai suoi sostenitori.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook