stai leggendo....

Motociclismo.Stoner fa il vuoto, poi Lorenzo Sic 3°, Rossi 13°: “Molto deludente”

altri sport

Forse a un certo punto qualcuno pensava al colpaccio. A un quarto d’ora dalla fine delle qualifiche di Phillip Island, Casey Stoner era 4° e decisamente opaco nelle prestazioni (anche un dritto), mentre gli altri sembravano brillare. Poi l’australiano ha messo le gomme morbide nuove, davanti e dietro, e ha sparato un giro incredibile, oltre 8 decimi più veloce di tutti. Altro giro, altro miglioramento (piccolo) e poi ancora un altro: mostruoso!

MASTINO LORENZO — Ma sulla via del Mondiale nel giorno del suo compleanno, ci sarà in ogni caso Jorge Lorenzo, che continua a lottare come un mastino. Finisce 2° a oltre 4 decimi, ma con un ottimo passo gara: il podio che rimanderebbe la festa dell’australiano sembra alla sua portata. Sembra ben messo per la gara anche Marco Simoncelli (scivolato al solito tornantino al mattino), che chiude 3° non lontano. Poi le sorprese, positive (Bautista 4° con la Suzuki e Hayden 6° con la Ducati) e negative (le Honda di Dovizioso e Pedrosa, che dovrebbero aiutare Stoner, rispettivamente 6ª e 8ª).

VALE AFFONDA — Ancora una volta niente da fare per Valentino Rossi: lontanissimo al mattino (2”2…) nelle qualifiche ha chiuso 13° a 2 secondi, dopo essere stato fino all’ultimo giro praticamente ultimo, quando invece si erano visti sprazzi perfino di Capirossi, 10°, e De Puniet, 11° con le “vecchie” Ducati in carbonio. Sempre più preoccupante. Brutta botta (con dolore al costato) per l’americano Ben Spies, in un punto molto veloce, che ha fatto il paio con l’incredibile volo nelle libere dell’australiano Cudlin, al tornantino: ha provato, ma girando molto lento. Al contrario Spies è tornato in moto, chiudendo buon 7°.  (fonte gazzetta dello sport)

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook