stai leggendo....

Il Santarcangelo continua a vincere. Domato il Montichiari.

calcio

SANTARCANGELO-MONTICHIARI 3-2 (2-1)

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Fabbri, Arrigoni, Gregorio (23° st Zavalloni), Locatelli; Baldinini (38° st Schiavini), Obeng, Del Pivo; Tonelli; Graziani (28° st Gavoci), Scotto. A disp.: Bicchiarelli, Bacchiocchi, Bazzi, Ferri. All.: Angelini

MONTICHIARI (4-3-3):  Gambardella; Galeone (38° st Severgnini), Verdi, Antoniacci, Filippini; Filicotto, Del Padrone, Ruta; Florian, Dimas (40° Mastroianni), Murano. A disp.: Polizzi, Pedon, Sogliuzzo, Saleri, Talato. All.: Ottoni

ARBITRO: Ferrari (Mestre)

MARCATORI: 28° Scotto (S), 31° Graziani (S), 39° rig Florian (M), 23° st Filiciotto (M), 35° st Obeng (S)

NOTE: ammoniti Arrigoni (S) Gregorio (S), Graziani (S), Del Pivo (S), Del Padrone (M) Saleri (M), recuperi 1’ pt e 4‘ st, calci d’angolo 12-3, spettatori 400 circa.

 

Il Santarcangelo batte anche il  Montichiari, centra il terzo successo consecutivo e guarda la classifica con sempre crescente consapevolezza del proprio valore. Anche oggi però c’è stato da soffrire: avanti di due gol, infatti, i giocatori di Angelini si sono fatti agguantare con due calci piazzati (un rigore e una punizione) prima di ritrovare i tre punti in contropiede .

SCHIERAMENTI. Ottoni, senza Muchetti, schiera i suoi con Gambardella in porta per Polizzi all’interno di un inedito 4-3-3 nel quale Dimas parte da destra con Murano centravanti e Florian a sinistra . L’ex compagno di squadra ai tempi del Padova Angelini risponde con il suo solito 4-3-1-2: il trequartista è Tonelli, le punte Graziani e Scotto.

CRONACA . Nei primi 10’ i portieri rimangono sostanzialmente inoperosi con la sola eccezione di un facile anticipo di Gambardella su Scotto. La sveglia suona al 13° , caricata proprio da Scotto: l’attaccante gialloblù scappa sulla sinistra, supera Galeone e si accentra, dal vertice dell’area lascia partire un destro a giro sul secondo palo che viene deviato in angolo dalla difesa ospite. Il monologo gialloblù prosegue e al 19° tocca a Graziani provare la battuta: finta di Toneli a liberare l’ex Feralpi che però spara alto. Al 22° il Santarcangelo colleziona il suo quinto corner, lo batte Tonelli per Arrigoni: colpo di testa deviato in angolo da Gambardella. Tonelli si sposta allora sull’altra bandierina e rimette al centro: questa volta è Graziani a incornare: la palla esce di un soffio. Al 26° Arrigoni rimedia il giallo in un corpo a corpo con Murano. Proprio il numero 9 iscrive i suoi alla partita conquistando il primo corner ospite, ma la battuta di Dimas è troppo lunga  e si perde dall’altra parte. Il gol del Santarcangelo  è nell’aria e al 28° si materializza con un tiro di Scotto: la palla, rasoterra,  passa tra una selva di gambe e supera Gambardella. Passano appena 3’ e Graziani gioca al gatto col topo col portiere ospite: rinvio corto del portiere, l’attaccante respinge col petto superando la linea dei difensori, poi anticipa l’estremo rossoblù e deposita in rete il 2-0. La furia dei padroni di casa non si placa nemmeno dopo la seconda rete e così al 36° arriva anche il tentativo di Tonelli dal limite dell’area: il mancino di Fano però non inquadra il bersaglio su servizio di Graziani. ‘Gol sbagliato, gol subito’ – recita un vecchio adagio del calcio, e l’ennesima dimostrazione arriva proprio allo stadio Mazzola: Gregorio stende Dimas rimediando il giallo, Florian dal dischetto segna il suo primo gol stagionale calciando di potenza.  Sul contatto del penalty  il brasiliano si infortuna (spalla destra lussata) ed è costretto a lasciare il posto a Mastroianni.

RIPRESA. Dopo l’intervallo i protagonisti sono gli stessi che avevano concluso la prima frazione e il pallino del gioco resta in mano ai padroni di casa. Al 6° Gambardella è sveglio e anticipa Graziani servito da Scotto. Pochi secondi più tardi l’ex Feralpi ci riprova senza fortuna: palla sul fondo. Al 20°, per cercare di invertire l’inerzia della gara, Ottoni si gioca anche la carta Saleri per Ruta. Al 22° il gol che non ti aspetti: fallo di Obeng a 20 metri dalla porta di casa,  sul pallone si presenta Filiciotto che conclude  a giro, Nardi vola ma il contatto con la palla è infelice: 2-2. Angelini risponde con Zavalloni per Gregorio, arretrando Obeng in difesa. Poco prima della mezz’ora il tecnico del Santarcangelo inserisce anche Gavoci per Graziani. Il nuovo entrato al 32° si trova sulla fronte il match point, ma lo fallisce mancando sostanzialmente l’impatto e consentendo a Gambardella di raccogliere il pallone. Il 3-2 gialloblù arriva comunque al 35° su un contropiede ben gestito da Tonelli: palla  a Baldinini sulla destra, cross del capitano e poderosa incornata di Obeng. Le ultime frecce a disposizione dei due tecnici sono Schiavini per Baldinini da una parte e Severgnini per Galeone dall’altra, ma non hanno l’occasione  per pungere. In  pieno recupero Murano ci prova dalla distanza ma Nardi gli nega la gioia del pareggio, poi Gavoci si divora il quarto gol: al Mazzola finisce allora 3-2 con all’orizzonte tre gare in sette giorni (Entella in casa, Cuneo fuori e Giacomense ancora al Mazzola).

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook