stai leggendo....

Calcio. Seconda divisione, Treviso-Rimini big match dell’11a giornata.Da domani inizio gare 14,30.

calcio

Terzo impegno in otto giorni per le formazioni della Seconda divisione, domani impegnate nell’11° turno di campionato. Fari puntati sull’Omobono Tenni dove è in programma il match clou tra la capolista Treviso e il Rimini. La formazione della Marca, che guarda tutti dall’alto dei suoi 23 punti, è andata ko solo una volta, domenica scorsa tra le mura amiche con il Mantova. Sulle ali dell’entusiasmo anche il Rimini, a quota 19, ma reduce da quattro successi e un pareggio nelle ultime cinque partite disputate e tanta voglia di strappare un risultato importante in Veneto per portarsi a una sola lunghezza dalla battistrada. Insomma, una gara da “tripla” che promette grande spettacolo. Mister D’Angelo, che dovrà fare a meno di Zanetti e Marco Brighi, spera di recuperare gli acciaccati Spighi e Gasperoni. Dopo l’immeritato ko di Cuneo, il Santarcangelo torna tra le mura amiche ospitando la Giacomense, formazione che veleggia a metà classifica ed è reduce da due pareggi a reti bianche. Obiettivo dei ragazzi di Angelini, appaiati ai cugini del Rimini, riscattare il passo falso rimediato in Piemonte nel turno infrasettimanale e tornare a correre. Tra i clementini Cola e Beatrizzotti ancora ai box, in dubbio Tonelli. In cerca di riscatto anche il Bellaria che dopo il brodino casalingo con il Renate sarà di scena ad Alessandria. I piemontesi, nonostante l’organico di lusso penultimi della graduatoria, stanno continuando a puntellare la rosa: dopo l’attaccante Nassi, proprio ieri è arrivata l’ufficialità dell’ingaggio dell’ex difensore del Ravenna Roberto Sabato. Per i ragazzi di mister Campedelli, che in attacco dovrà rinunciare allo squalificato De Cenco, un impegno tosto ma non impossibile. Con ancora l’amaro in bocca per il ko maturato nei minuti finali con il Rimini, il San Marino ospiterà all’Olimpico di Serravalle il Lecco, fanalino di coda con soli 4 punti all’attivo. Con la classifica che comincia a farsi pesante, i Titani sono quart’ultimi, per Poletti e compagni si tratta di un turno da capitalizzare al massimo. Unico dubbio per mister Petrone, a cui proprio ieri la società ha dato un importante attestato di fiducia con il prolungamento del contratto fino al giugno 2013, quello dell’esterno destro Sorbera. Su tutti i campi fischio d’inizio ore 14.30.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook