stai leggendo....

Calcio. Il San Marino passeggia contro il Lecco. 4 – 1

calcio

SAN MARINO-LECCO 4-1
SAN MARINO (4-4-2)
: Vivan; Farina, Fogacci, Pelagatti, Crivello; Villanova, Amantini (28’ st Pigini), Loiodice, Poletti (16’ st Del Sole); Lapadula, Chiaretti (47’ pt D’Antoni). A disp. Migani, Del Duca, Casolla, Pieri. All. Petrone
LECCO (4-1-4-1): Durandi; Padoin, Esposito (39’ pt Temelin), Marietti, Maiese; Gatti (32’ pt Viviani); Tabbiani, Galli, Rebecchi, Mattaboni; Fabbro (30’ st Pizzuti). A disp. Perucchini, Caforio, Conti, Fall. All. Pellegrino
ARBITRO: Dei Giudici di Latina
MARCATORI: 15’ pt Pelagatti, 25’ pt Fabbro, 30’ e 38’ pt Villanova, 15’ st Lapadula
NOTE: giornata nuvolosa. Terreno in buone condizioni. Ammoniti: Pelagatti, Lapadula (SM); Fabbro, Marietti (L). Espulso al 13’ Rebecchi per fallo di gioco. Angoli 4-2. Osservato un minuto di raccoglimento per la tragedia che ha coinvolto alcuni paesi colpito dall’alluvione. Spettatori 300 circa. Incasso non comunicato.
RECUPERO: pt 3’; st 2’.
Il San Marino torna alla vittoria. Ci riesce all’Olimpico, davanti al suo pubblico, contro un Lecco penultimo in classifica. Quattro gol che portano la firma di Pelagatti, Villanova (doppietta) e Lapadula (gol numero otto in campionato).
Tante le novità nell’undici schierato da Petrone. Innanzitutto il ritorno tra i pali di Gianluca Vivan. In difesa il tecnico schiera Farina sull’out di destra e Crivello dalla parte opposta con in mezzo la coppia Fogacci-Pelagatti. A centrocampo torna Loiodice dopo la giornata di squalifica, mentre sulla corsia di destra spazio a Villanova al posto dell’infortunato Sorbera. La risposta del Lecco è un 4-1-4-1 con Gatti davanti alla difesa e Fabbro unica punta. Parte meglio la squadra di Pellegrini che dopo appena tre minuti ci prova con Rebecchi su punizione dai 25 metri, ma il suo sinistro è facile preda di Vivan. Per i titani sono brividi al 13’ quando Fabbro davanti a Vivan conclude di sinistro di poco fuori. Il San Marino, però, al primo affondo passa: punizione a spiovere di Poletti, palla dalla parte opposta per Fogacci, cross al centro per Pelagatti che di testa non lascia scampo a Durandi. Il Lecco risponde al 23’ con una punizione di Tabbiani: destro con parata sicura di Vivan. Due minuti più tardi cross dalla sinistra di Rebecchi con Fabbro che anticipa Pelagatti e spiazza Vivan. L’1-1, però, dura poco perché alla mezzora il San Marino passa ancora: gran giocata sulla fascia sinistra di Lapadula che serve Villanova e sinistro potente dell’esterno biancazzurro che si infila nell’incrocio alla sinistra di Durandi. Poi al 38’ arriva il terzo gol ancora con Villanova: discesa di Crivello il quale serve Poletti, ancora Crivello, assist al bacio per Villanova che di sinistro batte ancora Durandi. Unica nota negativa l’infortunio al tibiale di Chiaretti sostituito da D’Antoni. Il Lecco si avvicina dalla parti di Vivan al 10’ con Rebecchi, ma il suo sinistro è centrale, quindi tre minuti più tardi la formazione di Pellegrino rimane in dieci uomini per l’espulsione di Rebecchi per fallo su Amantini. Sul fronte opposto i biancazzurri trovano nuovamente la via del gol: traversone dalle retrovie di Poletti per Lapadula che ha la meglio su Padoin e Marietti e di sinistro realizza il suo ottavo sigillo stagionale (15’). L’attaccante classe 1990 sfiora la doppietta al 26’ quando su cross di Villanova centra il palo, quindi un minuto più tardi è Durandi a mettere il piedone sempre su una sua conclusione. Nei minuti finali non succede più nulla a parte il sinistro in pieno recupero di Lapadula alto di poco. Il San Marino festeggia i tre punti e si prepara per la trasferta di Poggibonsi.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook