stai leggendo....

Calcio. Seconda divisione, domani la 13a giornata

calcio

Tredicesima giornata di campionato nella quale, tra le sfide che vedranno protagoniste le quattro “romagnole”, spicca quella del “Martelli” tra Mantova e Rimini. Un match che fa tornare alla mente una serie B nemmeno troppo lontana (l’ultimo incontro, il 3 novembre 2007, vide il blitz riminese grazie un gol di Ricchiuti nel finale) ma ora la realtà è ben altra. All’appuntamento arrivano meglio i ragazzi di Luca D’Angelo, reduci da 7 risultati utili consecutivi (impreziositi da ben 5 successi) che hanno consentito alla squadra di agganciare il terzo posto a sole tre lunghezze dalla capolista Casale. Ma attenzione a non sottovalutare i virgiliani che, nonostante arrivino da due ko di fila e soprattutto da un inizio di stagione a dir poco altalenante, restano pur sempre formazione che vale ben più dei 14 punti messi in cantiere fino a questo momento. Tra i rivieraschi, oltre allo squalificato Vittori, non saranno del match gli infortunati Zanetti e Gasperoni. Dopo 3 passi falsi consecutivi il Santarcangelo vuole riprendere la propria corsa andando a far visita alla Sambonifacese, con il dente avvelenato per la pesante 5-2 rimediato una settimana fa a Masi San Giacomo. Per i ragazzi di mister Angelini, che lontano dal “Mazzola” hanno raccolto 10 punti in 6 gare, un’impresa non certo impossibile anche se, oltre allo squalificato Obeng, resta in forte dubbio la presenza dell’acciaccato Locatelli. In cerca di un risultato importante anche il Bellaria che, dopo l’amaro pareggio “casalingo” con il Treviso, ospita al “Manuzzi” il fanalino di coda Pro Patria fiaccato dai 13 punti di penalizzazione e con una sola lunghezza all’attivo. Per i lombardi, la condizione mentale non è dunque delle migliori, una situazione che i bellariesi devono sfruttare per capitalizzare al massimo il turno. Per mister Campedelli tutti gli effettivi a disposizione. In cerca di continuità il San Marino che, reduce da due successi consecutivi (l’ultimo di questi a Poggibonsi che a permesso ai titani di sfatare finalmente il tabù trasferta), ospita il Montichiari. I bresciani, quattro lunghezze sopra i biancazzurri, hanno pareggiato solo una volta in 12 incontri e in trasferta hanno all’attivo 3 successi 1 pareggio su 6 match disputati. Ma se il San Marino vuole continuare l’operazione risalita il bottino pieno è d’obbligo. Per mister Petrone, che recupera Poletti e Lapadula ma deve rinunciare agli squalificati D’Antoni e Pelagatti, dubbio Chiaretti. Fischio d’inizio ore 14.30.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook