stai leggendo....

PALLAVOLO World cup – Carattere Italia, si vola a Londra. Battuta la Germania 3 a 2

altri sport

Sotto di 2-0 le azzurre di Barbolini iescono ad imporsi per 3-2 (22-25, 22-25, 25-21, 25-13, 15-13). Da brividi il terzo parziale durante il quale le azzurre hanno fatto ricorso a tutto il loro carattere per ribaltare il 10-6 iniziale. Ora Londra è una certezza

Difficile crederlo, ma forse il successo ottenuto dall’Italia contro la Germania è il più bello di questa competizione perché fotografa la reale condizione di questa squadra e ne proietta le speranze per il futuro.

Perché essere sotto per 2-0 e riuscire a vincere 3-2 dopo aver recuperato anche nel terzo set da un -4 può voler dire solo una cosa: che questa Italia è forte, ma ha soprattutto che ha grinta e carattere da vendere. Non solo, ma grazie a questo successo le azzurre sono riuscite a vendicare la sconfitta subita in semifinale nell’Europeo quando fu loro sbarrata la strada dal sestetto perché fu proprio il sestetto allenato da Giovanni Guidetti.

Inizia male la partita per l’Italia contro un avversario disperatamente alla ricerca di punti necessari per staccare il biglietto per Londra 2012. Le azzurre vanno sotto 4.-0 costringendo Barbolini a chiamare immediatamente il primo time out tecnico. La piccola pausa fa bene alle azzurre che tornano in campo con nuova verve, trascinate da una Del Core in gran forma. Nonostante questo, però, l’Italia non riesce a segnare un vantaggio importante, permettendo alle tedesche di recuperare. Il set si gioca punto su punto e alla fine a sorridere è la Germania che chiude 25-22

Barbolini prova a mischiare la carte, effettuando numerosi cambi e inizialmente la mossa sembra dargli raqione: le azzurre si portano subito sul +5 e le difficoltà sembrano superate. Quando però le tedesche riprendono servizio, si evidenziano dei limiti in fase di ricezione che nessuno si aspettava. Imprecise come mai in questo torneo, le nostre ragazze si lasciano recuperare dalla Germania che poi va a chiudere il set con un eloquente 25-22. Splendida la Gruen sugli ultimo punti.

Nel terzo parziale si rivede la nostra nazionale, quella capace di vincere 9 partite, quella che sta accarezzando il sogno di tornare dal Giappone con il trofeo, quella che vuole Londra 2012. Sul 12-12 che già faceva pensare ad una debacle per 3-0, le azzurre si ritrovano, lottano su ogni pallone, anche quelli che sembrano irraggiungibili. Sono concentrate, hanno il sacro fuoco della passione negli occhi e non hanno alcuna intenzione di cedere. Punto dopo punto, arriva il successo nel set che riapre la partita. E da quel momento l’Italia non si ferma qui, la Germania è annichilita, incapace di reagire e probabilmente sorpresa dalla doppia faccia della stessa Italia: pasticciona inizialmente e devastante col passare dei minuti.

Al tie break, la Germania fa quello che le riesce meglio: riordinarsi e ripartire. Le tedesche si portando in vantaggio 10-6 e negli occhi delle ragazze di Barbolini si vede qualche segno di cedimento. Poi la fiammata: dal 13 pari, le azzurre approfittano di un errore delle avversarie e di una schiacciata vincente della Costagrande per chiudere set e match e soprattutto per festeggiare il biglietto aereo per Londra.

Eurosport

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook