stai leggendo....

Il San Marino con il passo da grande; domato anche il Treviso, 1-0

calcio

SAN MARINO-TREVISO 1-0
SAN MARINO (4-4-2): Migani; Pelagatti, Del Duca, Fogacci, De Santis; Sorbera, Amantini, Del Sole (41’ st Pigini), Poletti; Villanova (1’ st Ferrero), D’Antoni (11’ st Lapadula). A disp. Vivan, Farina, Loiodice, Casolla. All. Petrone
TREVISO (4-3-2-1): Sartorello; Paoli (29’ st Brunetti), Biagini, Cernuto, Beccia; Maracchi, Giorico (17’ st Spinosa), Malacarne; Torromino; Ferretti, Perna (29’ st Gallon). A disp. Zattin, Granati, Cherillo, Madiotto. All. Zanin
ARBITRO: Giovani di Grosseto
MARCATORE: 43’ st Poletti (r.)
NOTE: giornata mite. Terreno in buone condizioni. Ammoniti: Lapadula, Migani (SM); Paoli, Biagini, Gallon (T). Angoli 7-4 per il San Marino. Espulso al 36’ pt De Santis e al 42’ st Biagini entrambi per doppia ammonizione. Spettatori 300 circa. Incasso non comunicato.
RECUPERO: pt 1’; st 4’.
Alla lista degli infortunati inizialmente occupata dal solo Chiaretti si sono aggiunti anche Vivan, comunque schierato in panchina, Crivello e Pieri. Per il tecnico Petrone, quindi, scelte praticamente d’obbligo. In porta spazio, dunque, a Migani. In difesa torna De Santis, mentre a centrocampo la novità è l’utilizzo di Sorbera sulla corsia di destra. Davanti spazio alla coppia Villanova-D’Antoni. Il Treviso risponde con un 4-3-1-2 affidandosi in fase offensiva a Ferretti e Perna. Meglio il San Marino. Al 3’ cross di Sorbera dalla destra, uscita di Sartorello che respinge la sfera sui piedi di Poletti che, però, non trova lo specchio. Sul ribaltamento di fronte traversone di Maracchi e conclusione di Paoli con Migani bravo a respingere. Ma l’occasione più ghiotta arriva all’11’: palla di D’Antoni per Sorbera che si infila nella difesa ospite, quindi mette in mezzo per Amantini che in scivolata sfiora, ma non riesce ad infilare Sartorello. Ancora biancazzurri in avanti al 12’ con Sorbera la cui conclusione da fuori area viene respinta in corner dal numero uno del Treviso, quindi ci prova il capitano con una punizione dalla distanza che termina sopra la traversa (23’). Nel finale l’unico sussulto in negativo arriva al 36’ quando De Santis al secondo fallo su Ferretti viene espulso da Giovani di Grosseto. Si va alla ripresa. Con il San Marino in inferiorità numerica mister Petrone inserisce Ferrero per Villanova. Cambia completamente la linea difensiva con Ferrero in mezzo insieme a Fogacci, mentre a destra viene schierato Del Duca e sulla corsia di sinistra Pelagatti. Il San Marino prova subito a pungere e si affida al suo capitato. Ennesima punizione dal limite a giro che questa volta va vicinissima al palo alla sinistra di Sartorello. Ancora un cambio nelle fila biancazzurre. Dentro, dunque, Lapadula per D’Antoni, mentre il primo ingresso del Treviso arriva al 17’ con mister Zazin che inserisce Spinosa per Giorico. Gli ospiti non spingono e così ci prova ancora il San Marino: angolo di Sorbera dalle destra e bella sforbiciata di Del Duca respinta in due tempi dall’estremo difensore del Treviso (21’). La squadra di Petrone ci crede davvero. Al 32’ ancora un’incursione di Sorbera che si fa tutta la fascia, quindi mette in mezzo un cross millimetrico per Lapadula il cui colpo di testa centrale è preda di Sartorello. La prima vera reazione del Treviso arriva, invece, al 37’ con Cernuto che centra il palo pieno alla sinistra di Migani. Ma l’occasionissima arriva nel finale quando Poletti becca il palo pieno, la sfera arriva a Lapadula che viene steso in area da Biagini. E’ rigore netto battuto da Poletti che non sbaglia. Quindi c’è anche la possibilità del raddoppio con Lapadula a caccia del gol dopo il digiuno di Mantova: diagonale respinto da Sartorello che si salva in corner. Non c’è più tempo, ma va bene così. All’Olimpico il San Marino di Petrone conquista i tre punti, festeggia e da domani il pensiero è a Bellaria.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook