stai leggendo....

Lega Pro’: Date e regolamento play- off e play-out.

calcio

PLAY – OFF PLAY- OUT
In relazione alle gare dei Play-off e Play-out in programma per la Stagione Sportiva
2011 – 2012 dal 20 Maggio 2012 al 10 Giugno 2012, si ritiene opportuno riportare le
modalità previste di cui all’art. 49/b) delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C.,
ed in deroga all’art. 49 delle N.O.I.F., le disposizioni in materia di promozioni e
retrocessioni dal Campionato di 2^ Divisione (Com. Uff. n. 68/A della F.I.G..C. del
25.8.2011), nonché l’art. 19 comma 12 del Codice di Giustizia Sportiva, riguardante le
gare di play-off e play-out:
Art. 49
Ordinamento dei Campionati
“”
b) Lega Italiana Calcio Professionistico
1^ Divisione: 2 gironi di 18 squadre ciascuno
.
Le squadre classificate al 1° e 2° posto di ogni singolo girone acquisiscono il titolo
sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B.
L’individuazione delle suddette squadre avviene con le seguenti modalità:
1. La squadra prima classificata in ogni girone acquisisce automaticamente il titolo
sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B.
2. La determinazione della seconda squadra che, in ogni girone, acquisirà il titolo
sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B avviene dopo la
disputa di play-off tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono
classificate al secondo, terzo, quarto e quinto posto, secondo la seguente formula:
a) la squadra seconda classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno
con la squadra quinta classificata; la gara di andata viene disputata sul campo
della squadra quinta classificata;
b) la squadra terza classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con
la squadra quarta classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della
squadra quarta classificata;160/516
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio,
dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della
differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in
migliore posizione di classifica al termine del campionato;
d) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e b) disputano una gara di andata e
una di ritorno.
La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di
classifica al termine del Campionato.
A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di
ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti;
verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici
minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verrà
considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del
campionato;
e) la squadra vincente dopo le due gare di cui al punto d) si intende classificata al
secondo posto del girone ed acquisisce, conseguentemente, il titolo sportivo per
richiedere l’ammissione al campionato di Serie B.
Le squadre classificate al 16°, 17° e 18° posto di ogni singolo girone retrocedono
al Campionato di 2^ Divisione.
L’individuazione delle suddette squadre avviene con le seguenti modalità:
1. la squadra classificata al 18° posto in ogni singolo girone retrocede
automaticamente al Campionato di 2^ Divisione;
2. la determinazione delle altre due squadre (17° e 16° posto), per ogni singolo
girone, che debbono retrocedere al Campionato di 2^ Divisione, avviene dopo
la disputa di Play-out tra le squadre classificatesi al 17°, 16°, 15° e 14° posto,
secondo la seguente formula:
a) la squadra quattordicesima classificata disputa una gara di andata ed una gara di
ritorno con la squadra diciassettesima classificata; la gara di andata viene
disputata sul campo della squadra diciassettesima classificata;
b) la squadra quindicesima classificata disputa una gara di andata ed una gara di
ritorno con la squadra sedicesima classificata; la gara di andata viene disputata
sul campo della squadra sedicesima classificata;
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio,
dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della
differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in
migliore posizione di classifica al termine del Campionato;
d) le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b) verranno
classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del
campionato al sedicesimo e diciassettesimo posto e, conseguentemente,
retrocedono al Campionato di 2^ Divisione.160/517
La formazione delle classifiche finali di girone alfine di individuare le squadre che
acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al campionato
di Serie B, quelle che retrocedono direttamente in 2^ Divisione e quelle che
debbono disputare i Play-off ed i Play-out, viene determinata come segue:
1. In caso di parità di punteggio fra due o più squadre, si procede alla compilazione
di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo
conto dell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi
incontri;
c) della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre
interessate;
d) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
f ) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
h) del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
l) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.
Alle gare di Play-off e Play-out si applica la normativa di cui all’art. 57 n. 2 delle
N.O.I.F.
*******160/518
Comunicato Ufficiale n. 68/A della F.I.G.C. del 25.8.2012
In relazione alla suddivisione per la corrente Stagione Sportiva dell’organico di 2^
Divisione in due gironi (Girone “A” 20 squadre – Girone “B” 21 squadre) si riportano le
disposizioni per la Stagione Sportiva 2011-2012 sulle promozioni e retrocessioni, in
deroga a quanto previsto dall’art. 49 NOIF di cui al Com. Uff. n. 68/A dalla F.I.G.C.
(Com. Uff. n. 81/L di Lega Pro del 29.8.2011).

Campionato di II Divisione 2011/2012 – Promozioni
L’individuazione delle società promosse dal Campionato di 2ª Divisione in 1 ª Divisione
per la stagione sportiva 2011/2012, in deroga all’art. 49 delle N.O.I.F. e ad ogni altra
disposizione federale in materia, avviene con le seguenti formule:
1. Le squadre 1ª e 2 ª classificata in ogni girone acquisiscono automaticamente il
titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di 1 ª Divisione.
2. La determinazione della 3 ª squadra che, in ogni girone, acquisirà il titolo sportivo
per richiedere l’ammissione al Campionato di 1ª Divisione avviene dopo la
disputa di play-off tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono
classificate al 3°, 4° , 5° e 6° posto, secondo la seguente formula:
a) la squadra 3ª classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno
con la squadra 6 ª classificata; la gara di andata viene disputata sul campo
della squadra 6 ª classificata;
b) la squadra 4 ª classificata disputa una gara di andata ed una gara di
ritorno con la squadra 5 ª classificata; la gara di andata viene disputata sul
campo della squadra 5 ª classificata;
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di
punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si
tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene
considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al
termine del campionato;
d) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e b) disputano una gara di
andata e una di ritorno.
La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior
posizione di classifica di termine del Campionato.160/519
A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara
di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della
differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi
supplementari di quindici minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo
i tempi supplementari, verrà considerata vincente la squadra in migliore
posizione di classifica al termine del campionato;
e) La squadra vincente dopo le due gare di cui al punto d) si intende
classificata al terzo posto del girone ed acquisisce, conseguentemente, il
titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di 1ª Divisione.
La formazione delle classifiche finali di girone, al fine di individuare le squadre che
acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al Campionato di
1 ª Divisione, e quelle che debbono disputare i play-off, viene determinata come segue:
1. in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, si procede alla compilazione
di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo
conto nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli
stessi incontri;
c) della differenza fra le reti segnate e subite negli incontri diretti fra le
squadre interessate;
d) della differenza fra le reti segnate e subite nell’intero Campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
f) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
h) del maggior numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
j) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.
Alle gare di play-off si applica la normativa di cui all’art.57 n.2 delle N.O.I.F. (“Gare
effettuate a cura degli organi federali”).160/520
Campionato di II Divisione 2011/2012 – Retrocessioni
L’individuazione delle società retrocesse dal Campionato di 2ª Divisione al Campionato
Nazionale Serie D per la stagione sportiva 2011/2012, in deroga all’art. 49 delle N.O.I.F
e ad ogni altra disposizione federale in materia, avviene con le seguenti formule:
– Per il girone A (20 squadre), sono retrocesse direttamente al Campionato
Nazionale di Serie D le squadre classificate al 20°, 19° e 18° posto al termine
della stagione regolare. Al fine di determinare le altre squadre retrocesse, le
società classificate al 17° e al 16° posto al termine della stagione regolare
disputeranno tra di loro i play out.
– Per il girone B (21 squadre), sono retrocesse direttamente al Campionato
Nazionale di Serie D le squadre classificate al 21°, 20° e 19° posto al termine
della stagione regolare. Al fine di determinare le altre squadre retrocesse, le
società classificate al 18° e 17° posto al termine della stagione regolare
disputeranno tra di loro i play out.
I play out si disputano in gare di andata e ritorno, con gare di andata sul campo della
squadra peggio classificata al termine del campionato regolare; in ogni girone la
squadra che, a conclusione delle due gare, avrà ottenuto il minor numero di punti,
retrocederà al Campionato Nazionale di Serie D.
In caso di parità di punteggio, per determinare la squadra perdente, si tiene conto della
differenza reti. In caso di ulteriore parità retrocede la squadra peggio classificata al
termine del Campionato (non si disputano tempi supplementari).
Le squadre rispettivamente vincenti le gare di play-out nei due gironi disputano la finale
di play-out con gare di andata e ritorno: per determinare la squadra che disputerà la
partita di andata in casa verrà effettuato sorteggio. Ottiene la permanenza nel
Campionato di 2 ª Divisione, la squadra che, a conclusione delle due gare, ha ottenuto il
maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra
vincente, si tiene conto della differenza reti. 160/521
In caso di ulteriore parità, si darà luogo alla disputa di tempi supplementari; in caso di
ulteriore parità, si effettueranno i tiri di rigore e la squadra vincente si determinerà
secondo quanto previsto dalle regole del Giuoco del Calcio per la procedura con i tiri di
rigore. La formazione delle classifiche finali di girone, al fine di individuare le squadre
che retrocedono direttamente al Campionato Nazionale Dilettanti e quelle che debbono
disputare i play-out, viene determinata come segue:
1. in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, si procede alla compilazione
di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo
conto nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli
stessi incontri;
c) della differenza fra le reti segnate e subite negli incontri diretti fra le
squadre interessate;
d) della differenza fra le reti segnate e subite nell’intero Campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
f) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
h) del maggior numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
j) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.
Alle gare di play out su applica la normativa di cui all’articolo 57 delle N.O.I.F. (“Gare
effettuate a cura degli organi federali”).
“”
*****160/522
Le gare devono essere disputate sui campi utilizzati dalle società durante il
campionato. Il Presidente della Lega, tuttavia, potrà disporre la disputa delle gare
predette su campo diverso da quello utilizzato dalla società ospitante nel corso del
campionato, ove la capienza dello stesso sia ritenuta insufficiente per assicurare
una congrua partecipazione dei sostenitori della società ospitata.
Nel caso che si debbano disputare nel corso della stessa giornata gare di cui al
comma che precede che vedano impegnate società che utilizzano lo stesso campo
di giuoco, si procederà per sorteggio a stabilire l’anticipo di una delle due gare.
Il Presidente della Lega potrà adottare diversa determinazione in relazione a
specifiche ed oggettive esigenze di carattere generale non collegate ad interessi
specifici delle società interessate.
Le delibere del Presidente sono inappellabili.
SANZIONI NELLE GARE DI PLAY-OFF E PLAY-OUT
Art. 19 comma 12 C.G.S.
“”
12
. Per le sole gare di Play-off e Play-out delle Leghe professionistiche:
a) le ammonizioni irrogate nelle gare di campionato non hanno efficacia per le gare
di Play-off e Play-out;
b) la seconda ammonizione e l’espulsione determinano l’automatica squalifica per
la gara successiva, salvo l’applicazione di più gravi sanzioni disciplinari. Le
sanzioni di squalifica che non possono essere scontate in tutto o in parte nelle
gare di Play-off e Play-out devono essere scontate, anche per il solo residuo, nel
campionato successivo, ai sensi dell’art. 22, comma 6.
“”160/523
Si precisa, di conseguenza, che, tutte le squalifiche irrogate nel corso del
Campionato devono essere scontate nei Play-off e Play-out.
* * * *
P L A Y – O F F P L A Y – O U T
Le gare dei Play-off e Play-out dei Campionati di 1^ e 2^ Divisione ,come già
riportato nel Com. Uff. N. 75/L DEL 12.8.2011, sono programmate nelle date
sottoindicate, con inizio alle ore 16,00 :
1^ Divisione
Play – off Play – out
Gare di Andata: 20 Maggio 2012
Gare di Ritorno 27 Maggio 2012
Play – off
Finali
Gare di Andata: 3 Giugno 2012
Gare di Ritorno 10 Giugno 2012160/524
2^ Divisione
Play – off Play – out
Gare di Andata: 20 Maggio 2012
Gare di Ritorno 27 Maggio 2012
Play – off Play – out
Finali
Gare di Andata: 3 Giugno 2012
Gare di Ritorno 10 Giugno 2012
Pubblicato in Firenze il 15 Marzo 2012
IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
Avv. Sergio Capograssi Rag. Mario Macalli

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook