stai leggendo....

Cessione Rimini Calcio. L’avvocato Patimo: ” In un senso o nell’altro il “verdetto” arriverà entro il 10 Gennaio.”

calcio

A “Bar Sport” , l’avvocato; Gigi Patimo parla dell’evolversi della trattativa tra Rimini Calcio e Bse. A che punto è la situazione avvocato? ” Sono stati giorni un po così,abbiamo lavorato anche l’ultimo giorno dell’anno per mettere i tasselli di questo mosaico  al proprio posto, e sino a quando non sarà completato non ci può essere nulla di definitivo. Di sicuro stiamo facendo dei passettini, ma le risposte più importanti devono arrivare dalle banche che sono in fase istruttoria e tengono per il momento il freno a mano tirato.” E’ legittimo; ma quanto tempo servirà ancora ? ” Gli istituti di credito decidono sempre secondo le  garanzie che vengono fornite e vogliono vederci chiaro. Sapete che Banca di Rimini e Cassa Di Risparmio hanno delle situazioni di iniziale difficolta’, non per colpa loro, ma per le note vicende di commissariamento,  quindi le valutazioni sulle garanzie sono sempre da vagliare in ogni minimo particolare e necessita tempo. Ora diventa oggettivo che la definizione del passaggio di consegne dovrà essere fatta entro breve, incombono infatti alcune scelte imprescindibili di mercato che non possono aspettare oltre il lecito.” Diciamo allora che non si dovrà aspettare molto, visto che il mercato di riparazione apre domani? ” Cavalcare l’entusiasmo non fa parte del mio modo di pensare, sono piuttosto realista e cerco sempre di non enfatizzare oltremisura qualsiasi situazione.” Avvocato, così però ci rimane il dubbio sul buon esito dell’operazione ! ” Guardi, le dico che facendo affidamento sull’ottimismo, ci siamo avviati a scambiare tra le parti i parametri per chiudere  in un secondo non appena sarà tutto a posto, una sorta di simulazione dei bilanci come :  c.o.v.i.s.o.c  libri contabili e quanto altro necessita per non perdere tempo quando il mosaico sarà completato.” Abbiamo letto che il nuovo presidente del Rimini potrebbe essere il dottor Mauro de Dominicis , con Americo Romano, amministratore delegato ? ” Penso che sia una possibilità concreta, il signor Romano, come  il signor De Dominicis sono grandi esperti del settore. Il primo è stato amministratore delegato del Bologna in serie A e il secondo conosce il calcio in maniera totale, in quanto ha esperienze professionali con club della massima serie.” Per concludere avvocato Patimo; Quando avremo  una risposta definitiva? ” Penso che tra il 7 e il 10 Gennaio tutto sarà concluso.  In un senso o nell’altro.”

Commenta la notizia

30 Di risposte a “Cessione Rimini Calcio. L’avvocato Patimo: ” In un senso o nell’altro il “verdetto” arriverà entro il 10 Gennaio.””

  1. Speriamo che vada tutto bene. Beppe, se firmano il 7 mi raccomando trasmissione speciale. Dobbiamo sparare i botti e bruciare le brutte streghe che ci sono attorno al Neri. Dai, dai che ci siamo porca di quella miseria sozza.

    Pubblicato da Enrico | 2 Gennaio 2013, 18:49
  2. Comunque vada per il conduttore sarà un successo… del resto è da sempre la bandiera del calcio riminese, cambiano i padroni ma lui resta sempre al suo posto… averceli professionisti coerenti come lui, altro che! 😉 oh, sto scherzando, non montarti la testa.

    Pubblicato da Gaf | 2 Gennaio 2013, 18:58
  3. Ribadisco l’assoluta scelleratezza delle banche riminesi nel finanziare il salvataggio di una squadra di calcio quando in questo momento di crisi economica non forniscono lo stesso aiuto a chi sta soffrendo situazioni economiche gravi con le proprie aziende. Leggo con estremo e gaudente piacere che Pinocchio potrebbe non essere più il leader maximo della società e immagino la tristezza dei suoi giornalai zerbino che cadrebbero in un baleno dal piedistallo. Peccato la ruota gira e prima o dopo le stronzate si paano…..Comunque caro Beppe resti l’unica voce della verità in città relativamente allo sport e se non ci fossi tu avremmo solo la versione “falsata” degli innamorati di Pinocchio. Comunque la BSE a Rimini NON E’ GRADITA !

    Pubblicato da Camillo | 2 Gennaio 2013, 19:51
  4. Caro Camillo, se la BSE ci porta dei soldi e ci fa uscire da questo pantano ben venga. Tanto peggio di così…

    Pubblicato da SUBER | 2 Gennaio 2013, 20:28
  5. Speriamo che vada tutto in porto velocemente

    Pubblicato da claudio | 2 Gennaio 2013, 20:40
  6. Se da un lato le banche riminesi – italiane sarebbe meglio dire – non finanziano più come un tempo questo dipende dal fatto che i tempi sono cambiati, tuttavia le banche finanziano ancora eccome.
    Un conto e dire questo, un altro è scrivere che la Bse non è grafita a Rimini, come se a Rimini avessimo avuto mai dei mecenati.
    Questo gruppo romano attualmente è solido, merce rara di questi tempi, se tanto mi da tanto è solo per questa ragione che il progetto Bse può avere un futuro, grazie alle banche riminesi e valtellinese che sono disposte a finanziare l’operazione.
    Ma prima di dare per scontata la cosa io aspetterei, negli affari non bisogna mai dare per scontato nulla e comunque fino a oggi il Rimini Calcio è ancora nelle mani del presidente.
    Io mi aiguro che si chiuda entro il 10 gennaio, anche perché questo ci permetterebbe di fare mercato e rinforzare una rosa che fra infortuni, squalifiche e under mi sembra di molto sotto le aspettative.
    Chi vuole il bene della Rimini Calcio deve augurarsi la stessa cosa, altrimenti che viene a scrivere a fare qui?

    Pubblicato da Gaf | 2 Gennaio 2013, 23:18
  7. La BSE è graditissima a Riminipatria del “braccino corto”. Ho però il timore che i dirigenti attuali non abbiano una gran voglia di lasciare i posti di comando e quindi i riflettori nonostante non abbiano i mezzi per fare calcio professionistico

    Pubblicato da Claudio | 3 Gennaio 2013, 12:16
  8. Mi sta bene la BSE a patto che faccia piazza pulita degli attuali dirigenti Pinocchio compreso…..

    Pubblicato da Camillo | 3 Gennaio 2013, 14:12
  9. Per un’operazioine del genere ci vuole tempo, però il calcio mercato è già partito

    Pubblicato da Enrico | 3 Gennaio 2013, 18:31
  10. Dieci milioni non sono noccioline.

    Pubblicato da L'avvocato | 3 Gennaio 2013, 18:36
  11. Se la Bse entra non è certo per fare da spalla al presidente con il 70/80% delle quote, lo capisce anche un bambino che se l’organigramma del Rimini Calcio restasse questo al massimo sarebbe fino a giugno.
    Nessuno investe 1,5 mln di euro per lasciare al timone per sempre chi ne ha in società non più di un 30%.
    Bisogna essere realisti prima che prevenuti… è una questione di logica, ancor prima di simpatie e/o antipatie.

    Pubblicato da Gaf | 3 Gennaio 2013, 18:48
  12. Oltre a essere una questione di soldi e’ una questione di capacita’ e gli attuali operatori mi pare abbiano dimostrato ampiamente di non averne, hanno fatto solo danni e depauperato un patrimonio !

    Pubblicato da Calippo | 3 Gennaio 2013, 19:14
  13. Pensiamo al Renate per iniziare bene l’anno. Qui tra tutte ste pugnette abbiamo perso di vbista che stiamoi lottando per non retrocedere.

    Pubblicato da SUBER | 3 Gennaio 2013, 20:31
  14. @SUBER: concordo pienamente con te, il Renate fra l’altro è in zona playoff e noi abbiamo più di un problema di formazione.
    In questo momento i 3 punti ci servono come il pane e i brianzoli sono formazione collaudata e difficile da affrontare.

    @ CALIPPO: forse non sarebbe sbagliato tornare a discutere di calcio, invece di continuare a menarla col fatto che il presidente ha fatto solo danni.
    Io proprio non vi riesco a capire, abbiamo riconquistato il professionismo in una sola stagione, arrivando a un’insperata finale a Terni e oggi alla prima difficoltà siete capaci solo a tirare fango addosso a questa società, che certamente avrà commesso i suoi errori, ma va detto che di calcio fino a due anni e mezzo fa non né avevano mai fatto il LegaPro.
    Chi non sbaglia? Ditemelo!

    E di poche ore fa la notizia che Croatti é il nuovo ds del Bellaria, una vostra vecchia conoscenza, uno che di fallimenti se ne intende, prima ha riesumato il titolo sportivo da Riccione Valleverde, poi ha ucciso il calcio a Cesenatico, ora va a dare l’estrema unzione al Bellaria.
    Tutti personaggi “amici” dell’emigrato italo-sammarinese che oggi tanto successo sta risquotendo col San Marino, bella roba… forse noi dovevamo finire nelle mani di questi personaggi e sperare?

    Lasciamo stare, questa volta sono d’accordo con chi scrive che è meglio parlare di calcio!

    Pubblicato da Gaf | 3 Gennaio 2013, 23:39
  15. Il campionato di serie D è stato vinto soprattutto per l’onda d’entusiasmo lasciata dalla gestione Cocif(D’Angelo compreso) e per le parate sui rigori decisivi di un portiere che poi non è stato riconfermato. Per il resto gli acquisti si sono rivelati uno più rotto dell’altro. Altro che capacità manageriale!Qui se non si cambia radicalmente, sperando in meglio,si navigherà sempre fra la nebbia facendoci prendere a sberleffi alla fiera di Sant’Arcangelo

    Pubblicato da Claudio | 4 Gennaio 2013, 13:15
  16. onda d’entusiasmo lasciata dalla gestione Cocif

    Mi tocca sentirle tutte !!!!

    Pubblicato da bumboz | 4 Gennaio 2013, 14:32
  17. Ricordo che in serie D eravamo arrivati terzi, dove viene promosso solo la prima qualificata… se vogliamo dirla tutta, siamo stati fortunati e poi bravi a giocarci i playoff quando questi valevano ancora un posto fra i professionisti.

    I rigori in una finale sono una lotteria, se fosse andata bene alla Turris non ci sarebbe nulla da dire, tirare in ballo portieri e Cocif mi sembra arrampicarsi sugli specchi Claudio.

    Pubblicato da Gaf | 4 Gennaio 2013, 16:05
  18. A dire la verita’ rimpiango anche io la Cocif, sarebbe bastato poco per non farla scappare e a quest’ora parleremmo di altro…

    Pubblicato da Calippo | 4 Gennaio 2013, 16:25
  19. Se personaggi come Croatti continuano a girare vuol dire che è il sistema che glielo permette. Personalmente metto Petrelli sullo stesso piano di Amati, entrambi potevano dare una mano quando il conisiglio di amm.ne della Cocif impose che senza aiuti avrebbero lasciato il Rimini. Cosa che puntualmente avvenne e così da una squadra in C1 ci trovammo con due squadre in serie D.

    Pubblicato da L'avvocato | 4 Gennaio 2013, 18:33
  20. Se non si può parlare di “onda d’entusiasmo”dopo 4 anni di Serie B ad alto livello, mai avuti nella precedente storia del Rimini.Qualcuno non sa o finge di non ricordare le vicende passate, quando al massimo si è rimasti in B per 2 anni con classifiche sempre stentate.La fortuna capitataci nella promozione dalla D alla C2, dpo essere arrivati terzi nel girone ed aver vinto lo spareggio ai rigori è davvero irripetibile! Forse ci ha ricompensato dei tanti play-off persi malamente in C2. Comunque in campo calcistico il nome ce lo siamo fatti nell’era Cocif e forse si può credere che se oggi ci sono acquirenti lo si debba anche a quegli anni memorabili, come la vittoria a Bologna per 3 a1

    Pubblicato da claudio | 4 Gennaio 2013, 19:07
  21. Chissa che prima o poi la Cocif non possa tornare a Rimini…..

    Pubblicato da Sir Ferguson | 4 Gennaio 2013, 20:23
  22. Forse siete tutti molto più giovani di me o avete la memoria corta, io ricordo ancora il Rimini di Saltutti, del gol memorabile in rovesciata al Milan (2-2) con il pareggio di Collovati in una gara che potevamo portare tranquillamente a casa.
    Ricordo un Romeo Neri gremito in ogni ordine di posto, personalmente mi sembra ingeneroso parlare di 4 anni di serie B con la Cocif ad alto livello senza rendere omaggio a quei Rimini del passato, anche il Rimini di Arrigo Sacchi in C1 mi ha fatto vivere grandi emozioni, non meno di quello targato Bellavista, non a caso non scrivo Cocif, perché se aspettavate loro stavate titti freschi!
    Il ciclo si è chiuso quando Acori ha lasciato il Rimini, e non dimentichiamoci che anche quello splendido Rimini della serie B Cocif ha rischiato di retrocedere al primo anno, forse qui qualcuno dimentica la cessione di Floccari e la pena che abbiamo fatto fino alla fine… se andava storta lì probabilmente eravamo qui a raccontare tutta un’altra storia.

    Corsi e ricorsi storici, é un po’ come parlate di politica, tutti possono avere ragione, io mi limito a ricordare i miei tempi, quelli in cui sulla maglia del Rimini Calcio non c’erano sponsorizzazioni, quando con 36 punti siamo arrivati noni disputando un grandissimo campionato di B, per me il più bello!

    Detto questo, siamo nel 2013 e io guardo avanti, personalmente la Cocif non la rimpiango, non l’ultima per intenderci, se penso che nonostante tutto il Rimini di Selighini era in zona playoff a fine girone di andata e poi siamo retrocessi regalando Vantaggiato e Lunardini al Parma e prendendoci gente come Paponi e Matteini, poi gente come Morante con Melotti… almeno questa dirigenza dalla sua ha l’inesperienza, quella Cocif ha fatto di tutto per distruggere quanto di buono aveva fatto Bellavista.

    Su questo almeno io e il conduttore ai tempi eravamo perfettamente d’accordo…

    Pubblicato da Gaf | 4 Gennaio 2013, 22:44
  23. (…) giusto per dare a Cesare quello che è di Cesare, anche con Bellavista di fallimenti sportivi ne abbiamo vissuti tanti, quanti anni ci abbiamo impiegato per vincere la C2? E dove eravate tutti in quei 9 lunghissimi anni in cui gente come Ballanti steccava regolarmente i playoff o le gare i cartello?

    Ricordo che negli anni migliori c’era in curva un bello striscione Società vergogna! Stiamo parlando sempre della Cocif… evidentemente il tifoso medio riminese ha memoria corta, oggi qualcuno come Sir Ferguson auspica pure un loro ritorno… io gli suggerirei di trasferirsi 30 km più a nord sulla via Emilia, la gente come lui sta bene seduta comoda in tribuna coperta, poco importa se il colore delle maglie è il bianconero, sono convinto che in molti qui fino alla passata stagione un Cesena-Juve, Cesena-Inter o Cesena-Milan se lo sono andati a vedere…

    A questi non sta a cuore la Rimini Calcio, ma solamente dar fiato alle trombe, sport che non ha nulla a che vedere con il calcio, comunque contenti voi!

    Pubblicato da Gaf | 4 Gennaio 2013, 22:52
  24. Certo anche la gestione Cocif-Bellavista faceva i suoi errori: con i soldi spesi e una gestione più oculata si sarebbe andati in A.Ho visto anch’io lo spettacolare gol di Saltutti con le curve più vicine alla porta. I successori di Bellavista hanno toppato anche se il Comune non ha fatto nulla per agevolarli. Stesso stadio degli anni 50.Certo con la Cocif si lottava col Genoa e il Bologna non con il Bellaia e il Renate

    Pubblicato da Claudio | 5 Gennaio 2013, 11:48
  25. Così va meglio Claudio, si può ragionare.
    Io però ricordo tante partite giocate con squadre tipo Bellaria anche nel era Coci-Bellavista e non poche, alcune di queste oggi sono pure scomparse dal campionato di C2 tipo Castel San Pietro, Imolese, Riccione, San Donà, Gualdo, Castelnuovo, insomma, vado a braccio, ma Juve, Genoa, Napoli, Toro non possono mica cancellare i 14 anni consecutivi trascorsi in C2 di cui la maggior parte con la Cocif di Bellavista!

    Insomma, se la vogliamo dire tutta, oggi il Rimini si confronta in una C2 differente e più scarsa tecnicamente a causa dell’obbligo under, ma ci sono formazioni blasonate come: Casale, Mantova, Alessandria, Venezia, Monza e Pro Patria che da questo punto di vista rendono il nostro campionato più che degno… peccato per la classifica, qursto sì, ma questo è un altro discorso e Bellavista nei suoi primi 2 anni alla guida del Rimini non ha vinto campionati e nei successivi è stato contestato non meno dell’attuale dirigenza.

    A Rimini purtroppo abbiamo tanti palati fini, e pochi tifosi veri, infatti sono anni che il Romeo Neri è deserto, basti ricordare i playout persi con l’Ancona, loro giocavano in casa e mi chiedo dove eravate tutti quando c’era da salvare un intero caionato.
    Troppo facile venire allo stadio solo quando c’è la Juve, il Genoa, il Toro, il Napoli… qursto non è il nostro calcio, come non dovrebbe esserlo qursto di oggi, ma ci vuole pazienza ragazzi.

    Pubblicato da Gaf | 5 Gennaio 2013, 12:50
  26. Un ritorno della Cocif (che non ci sarà mai) sarebbe grasso che cola……e non dimentichiamoci che quando Bellavista propose di fare lo stadio nuovo a suo spese GLI E’ STATO NEGATO mentre a Pinocchio è stato concesso molto anche a livello personale…..quindi caro Gaf non confondere la m…a con la cioccolata. Secondo me stai bene a scrivere sul forum dei lecchini di Pinocchio…..

    Pubblicato da Sir Ferguson | 5 Gennaio 2013, 17:25
  27. Sir, lasciami dire che alcune verità Gaf le dice. Non sono d’accordo quando vuole accostare la C2 di Bellavista con quella di Amati. Vedi Gaf c’è una grande differenza, la Cocif ci metteva un sacco di soldi, questi invece girano col piattino. Ripeto che non è il medico che ti ordina di prendere una società di calcio, se non puoi lascia perdere e non sperare negli aiuti perché nessuno è disposto a spendere un euro nello sport riminese. Ma pensiamo al Renate che è meglio.

    Pubblicato da L'avvocato | 5 Gennaio 2013, 19:48
  28. @L’AVVOCATO: oggi i soldi non li mette più neppure il Milan e l’Inter, figuriamoci il Rimini, dunque se non vuoi confondere lo sterco con il cioccolato evita anche tu di far passare certi messaggi che per la mia intelligenza sarebbero solo offensivi.
    comunque mi fa piacere constatare che con qualcuno di voi si comincia a ragionare, io non ho nessun interesse se non l’amore per il Rimini, e chiedo a te e a tutti gli altri che cosa hanno in comune qurste squadre, visto che noi siamo il Rimini!

    Pistoiese
    Lucchese
    Spal
    Massese
    Arezzo
    Sambenedettese
    Ancona
    Vis Pesaro
    Foggia
    Taranto
    Messina
    Cosenza

    Potrei continuare con Triestina, Ravenna e tante altre piazze che come quella di Siracusa non militano neppure nella prima serie dilettantistica.

    I SOLDI NON MANCANO SOLO A RIMINI PER FARE CALCIO, E DOVE NE HANNO SPESI TANTI COME AD ANCONA SI PARLA DEL SECONDO CAMPIONATO CONSECUTIVO FALLITO.

    Io farei molta attenzione prima di gettare fango addosso a chi sta cercando di fare calcio a Rimini, indipendentemente dagli interessi personali, perché qui nessuno è stupido e la vostra teoria scricchiola molto… se fosse per gente come Sir, oggi ci troveremo come il Ravenna, loro a lottare col Fosso Ghiaia per risalire, noi con il Real Miramare!

    Pubblicato da Gaf | 5 Gennaio 2013, 22:56
  29. Io fossi stato nei panni dei politici riminesi avrei cercato di fare di tutto per aiutare la Cocif a rimanere a Rimini obbligando personaggi equivoci come Pinocchio ad aiutare i longianesi. Vorrei ricordare a tutti che il tanto screditato Pretelli e’ stato l’unico a dare un’aiuto alla Cocif come sponsor mentre Pinocchio ha fatto il doppio gioco facendo saltare il banco per poi ripartire come “salvatore della patria” dietro lauti compensi….E ora solo gli stipidi possono sostenerlo e osannarlo per quanto mi riguarda e’ solo un vergognoso sfruttatore e prima se ne va dalla Rimini Calcio e meglio e’……meglio i dilettanti che un dirigente cosi !!!

    Pubblicato da Calippo | 5 Gennaio 2013, 23:39
  30. @CALIPPO: chi ragiona come te non può essere un tifoso del Rimini, quindi non merita nessuna replica, ho appena finito di fare un ragionamento compiuto, paragonando la nostra con piazze che hanno in alcuni cadi impianti nuovi, tifosi ben più numerosi e una storia neppure paragonabile alla nostra, eppure tu continui come un disco rotto a ripetere sempre le stesse cose.
    nessuno è obbligato a tifare il Rimini e neppure ad amare il presidente, se proprio preferisvi i dilettanti, vai a Riccione, oppure dove ti pare, ma non pretendere di usare queste argomentazioni – dopo tre stagioni – per giustificare il fallimento del Real Rimini Siti (che gran bel nome), il tuo beniamino avrà pure sponsorizzato la Cocif, ma non ha salvato il Rimini targato Cocif come non poteva salvarlo da solo o insieme al tuo beniamino l’attuale presidente.
    tu sei solo acciecato dal rancore e dall’odio, personalmente credo di aver perso anche troppo tempo a risponderti, siamo su un blog, divertiti e vivi sereno, stiamo parlando solo di calcio… oppure per te c’è dell’altro?

    Pubblicato da Gaf | 6 Gennaio 2013, 00:26

Rispondi

Sondaggi

Il Rimini inizia un nuovo percorso societario: cosa ne pensate?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...