stai leggendo....

Lega Pro-Decisione del giudice sportivo. D’Angelo se la cava con 4 giornate.2.000 euro di multa al Rimini.

calcio

Un  turno anche a Spighi e Gasperoni per recidive ammonizioni.

AMMENDE:

€ 2.000,00 RIMINI 1912 S.R.L.perché propri sostenitori durante la gara rivolgevano alla terna arbitrale reiterate frasi offensive; gli stessi al termine della gara lanciavano sul terreno di gioco due pietre di media dimensione che cadevano a poca distanza da un assistente arbitrale.
€ 1.000,00 ALMAJUVENTUS FANO1906 SRL perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco due petardi, senza conseguenze.

DIRIGENTI:
INIBIZIONE FINO AL 30 APRILE 2013:
BUONFRATE FABRIZIO (MARTINA FRANCA 1947 SRL) per comportamento offensivo verso l’arbitro al termine della gara.

AMMONIZIONE:
SALDAMARCO PASQUALE (MARTINA FRANCA 1947 SRL) per proteste verso la terna arbitrale durante la gara (r.A.A.,espulso).

MEDICO:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

TARSI DANIELE (GAVORRANO S.R.L.) per comportamento non regolamentare in campo e per aver pronunciato una frase blasfema durante la gara (espulso, r.A.A.).

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE:

D’ANGELO LUCA (RIMINI 1912 S.R.L.) perché al termine della gara colpiva un calciatore della squadra avversaria con un pugno al volto, provocandogli un ematoma, e causando un principio di colluttazione (r.A., A.A.).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
BUSO RENATO (GAVORRANO S.R.L.) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A.).

AMMONIZIONE:
CARBONE BENITO (VALLEE D’AOSTE S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

GOMES DE PINA ALBERTO ALADJE (APRILIA S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.
GKOURMAS MARIOS (GAVORRANO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
GHOSHEH SHADI (BASSANO VIRTUS 55 ST SRL) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE:
DI GIUSTO LORENZO (BORGO A BUGGIANO 1920 SRL) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
EVANGELISTI ALESSANDRO (FORLI’ S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
BUSCAROLI FABIO (GIACOMENSE S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
GENTILE ANDREA (VALLEE D’AOSTE S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (XIII INFR):

EMILIANO SAMUELE (VALLEE D’AOSTE S.R.L.)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (XI INFR):
FRANCESCHINI IVAN (HINTERREGGIO CALCIO SRL)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (VIII INFR):
RUFFINI MARCO (CASTIGLIONE S.R.L.)
SANDRINI ROBERTO (CASTIGLIONE S.R.L.)
SOZZI MARCO (FORLI’ S.R.L.)
ADOBATI FABIO (RENATE S.R.L.)
MARCONI IVAN (SAVONA F.B.C. S.R.L.)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR):
MENASSI ROBERTO (ALESSANDRIA CALCIO1912SRL)
COZZOLINO GIUSEPPE (AURORA PRO PATRIA 1919SRL)
ROMANO ALFREDO (FONDI CALCIO S.R.L.)
VICARI SALVATORE (HINTERREGGIO CALCIO SRL)
BINI FRANCESCO (MANTOVA FC SRL)
PUCCIO GABRIELE (MONZA BRIANZA 1912 S.P.A.)
GASPERONI MARCO (RIMINI 1912 S.R.L.)
SPIGHI MIRCO (RIMINI 1912 S.R.L.)
BATTAGLIA FRANCESCO (UNIONE VENEZIA S.R.L.)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (X INFR):
CALZI GIANPAOLO (AURORA PRO PATRIA 1919SRL)
MIANO SEBASTIANO (GAVORRANO S.R.L.)
SIRRI ALEX (GIACOMENSE S.R.L.)
GAMBINO GIUSEPPE (MARTINA FRANCA 1947 SRL)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (VII INFR):
BORON ANDREA (ALESSANDRIA CALCIO1912SRL)
MORA LUCA (ALESSANDRIA CALCIO1912SRL)
VISONE FABIO (ARZANESE S.R.L.)
SANTINI CLAUDIO (BORGO A BUGGIANO 1920 SRL)
MUNGO DOMENICO (CHIETI CALCIO S.R.L.)
ZANE NICOLAS (GAVORRANO S.R.L.)
ROSSI MATTEO (GIACOMENSE S.R.L.)
BERSI DAVIDE (MANTOVA FC SRL)
FILOSA LIBERATO (MARTINA FRANCA 1947 SRL)
MAGGIO FRANCESCO (MILAZZO S.R.L.)
GASBARRONI ANDREA (MONZA BRIANZA 1912 S.P.A.)
ONESCU DANIEL (RIMINI 1912 S.R.L.)
FIORE FRANCESCO (VALLEE D’AOSTE S.R.L.)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR):
TARANTINO PIERANGELO (ALMAJUVENTUS FANO1906 SRL)
GHOSHEH SHADI (BASSANO VIRTUS 55 ST SRL)
LAVRENDI GIOVANNI (HINTERREGGIO CALCIO SRL)
RIPA FRANCESCO (L’AQUILA CALCIO 1927 SRL)
CARFORA GIANLUCA (MANTOVA FC SRL)
GAETA MARCO (RENATE S.R.L.)
ZANETTI NICCOLO’ (RENATE S.R.L.)
BOCALON RICCARDO (UNIONE VENEZIA S.R.L.)

Commenta la notizia

13 Di risposte a “Lega Pro-Decisione del giudice sportivo. D’Angelo se la cava con 4 giornate.2.000 euro di multa al Rimini.”

  1. Le sorti del Rimini in mano a Drudi un vigile urbano di Cesena………

    Pubblicato da Ariete | 16 Aprile 2013, 15:11
  2. Decisione vergognosa del Giudice Sportivo ! Si doveva dare un segnale forte. Come al solito siamo in Italia.

    Pubblicato da Sandokan | 16 Aprile 2013, 15:12
  3. ora la squadra reagisca ed onori la maglia del rimini facendo i risultati!

    Pubblicato da Rosarionino | 16 Aprile 2013, 15:41
  4. Da mò che dovevano reagire, questi sono morti da quel dì. poi con D’angelo in tribuna e Drudo in panchina sai che spettacolo. Speriamo che almeno si ricordano di caricare la batteria al telefonino.

    Pubblicato da FORZA ROMA | 16 Aprile 2013, 18:12
  5. @FORZA ROMA Speriamo anche che non si porti dietro il fischietto d’ordinanza…

    Pubblicato da Enrico | 16 Aprile 2013, 18:19
  6. Una volta Rimini aveva una società seria

    Pubblicato da rocco | 16 Aprile 2013, 20:32
  7. Ciao sono ormai lontano da Rimini da 6 anni, ma è la mia squadra del cuore sono vissuto 30 anni a Rimini, oggi ne ho 38.
    Ho visto gli anni migliori del rimini, quelli della Juventus, del brescia, del Napoli, e anche gli anni peggiori quelli del legnano, del fanfulla, del poggibonsi, e ho visto anche gestioni belle, e gestioni al limite della vivibilità.
    La verità e che oggi è fatica per tutti gestire e investire in una squadra, anche se è di serie c2, o (lega pro 2), la crisi c’è ed è visibile, non possiamo chiudere gli occhi, e tanto meno non si può fare critiche sull’operato di quelle persone che forse per amore di cuore o per amore di ricordi non voleva fare vedere un rimini che da una serie B dove poteva rischiare di arrivare a una amata serie A, si ritrovasse in quattro e quattrotto giocare con la colonella o il riccione .
    Quindi dobbiamo a mio avviso accusare meno noi spettatori fuori dalle mura importanti, e perrò coloro che c’è ne sono dentro che abbiamo l’umiltà di dire che per dirigere segliere e alle volte comprare giocatori bisogna essere in grado e del mestiere; in questo campo non ci si improvvisa.

    Luca Mazzotti forever Rimini Calcio come era una volta

    Pubblicato da Luca | 16 Aprile 2013, 22:03
  8. D’Angelo non può essere scaricato dall’uttuale società perchè tramite il suo nome questi “signor Nessuno”si sono dati una credibilità come continuatori della storia di Bellavista. Naturalmente è uno specchietto per le allodole come lo sono gli Skj-box e l’Area Hospitalitj per una società che ha difficoltà a pagare gli stipendi in C2!

    Pubblicato da Claudio | 17 Aprile 2013, 10:08
  9. @LUCA Parole sante le tue!

    Pubblicato da SUBER | 17 Aprile 2013, 12:09
  10. @luca Solo su una cosa non sono d’accordo, tre anni fa si sapeva che stava arrivando la crisi altrimenti la cocif quando cercava soci non avrebbe lasciato solo che questi avvoltoi pensavano di fare l’affare con la scusa dei giovani (cioè soldi dalla lega, impianti sportivi, ecc…) invece hanno sfasciato definitivamente quel poco di buono che c’era, sperando poi che paghino i debiti.

    Pubblicato da bau | 17 Aprile 2013, 19:31
  11. bau, scusa, capisco quello che la cocif per te non sia andata giù, ma torna un attimo a quei tempi belli si, ma sotto sotto incominciavono ad avere i calzoni stretti, perchè? Allora di tutta la cocif, quello che era innamorato del rimini era Bellavista, e ricordati che parecchi giocatori li ha comprati di tasca sua, gli altri svolgevano solo un ricamo attorno e non scordare che quando il rimini ciocava in casa, i dirigenti cocif andavano a vedere il cesena.
    Una volta morto il padre BELLAVISTA, chi si è visto si è visto, anche perchè se non vado errato l’avvocato Buldrini molte volte ha cercato di mettere dentro un a opera bellissima che si era prospettata, sia il comune che parecchi imprenditori del riminese a creare i presupposti per una società adatta anche per la serie A.
    La risposta della zona riminese fu picche; allora bellavista e la società chiedette al comune di rimini di concederli del terreno in cambio di altri servigi edilizi, per costruire un nuovo stadio da calcio gestito tutto dalla cocif, ma anchè qui la zona riminesi disse no, perchè antrimenti il comune non aveva introiti economici.
    Morale della favola è questa, la cocif sapeva che una volta lasciato subentravano delle persone incapaci di gestire delle realtà così importanti, ma di tutto questo solo il riminese deve dire mea culpa, di tutti quelli imprenditori e politici che la domenica riempivano lo stadio per vedere la squadra del cuore, ma quando è ora di sborsare dei soldi, le orecchie di mercante si sono fatte. Questa è una realta riminese, meglio spendere i soldi nel turismo e quant’altro che in una squadra che potrebbe competere tranquillamente in serie B e qualche volta fare capolino in serie A. Ma rimini e rimini, tutti somaroni

    Pubblicato da Luca | 17 Aprile 2013, 22:46
  12. scusa Rosarionino, ma come puoi dire che la squadra reagisca, io spero che reagisca, ma ho visto poche squadre a ribaltare la classifica in 4 partite; mi sembra di vedere quella semifinale del cesena e rimini, che a cesena il rimini vinceva 2 a 0 poi in 6 minuti abbiamo perso 3 a 2 , magari faccia il rimini in questo finale di campionato, vincendone 2 e pareggiandone 2; ma guardiamoci in faccia, per me ci salveremo ai playoff questo garantito. ( Con tutte le corna alla sfiga)

    Pubblicato da Luca | 17 Aprile 2013, 22:54
  13. Le quattro partite :
    Castiglione
    Savona
    Milazzo
    Giacomense

    se ci volessimo salvare dovremmo fare questi risultati:
    in sucessione

    1-0 per il rimini col castiglione, bisogna metterci l’animo anche se lotta per entrare nei playoff
    0-0 contro il savona sarà difficile lotta per la promozione diretta
    3-0 sul milazzo
    2-0 sulla gioacomense anche se sarà dura, dipende se è già fuori dalla zona playout

    Coraggio Drudi, tutta la grinta mettici

    Pubblicato da Luca | 17 Aprile 2013, 23:13

Rispondi

Sondaggi

Il Rimini inizia un nuovo percorso societario: cosa ne pensate?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...