stai leggendo....

Rimini calcio. Traini ancora a “Bagnomaria”. Stucchevoli !

calcio

Mauro Traini dovrà rimanere ancora in stand-by. Così è stato deciso in un’ennesima “camera caritatis” dei soci biancorossi, che pur approvando il suo ingresso alla quasi unanimità, non ne formalizzano l’ufficialità. Lo sconcerto è che non si capiscono le motivazioni, o almeno non ce li spiegano. Paolo Bravo si dimette,anzi no.  Giovanni Sama si dimette, anzi no: “Mi dimetterò al momento dell’ufficialità dell’ingresso di Mauro Traini”.Si ma Traini starebbe lavorando per il Rimini già da qualche giorno anche se  tenuto a “bagnomaria”. Tradotto; Traini non può entrare in sede altrimenti qualcuno si arrabbia . Traini non può parlare con la squadra perchè qualcun’altro storce il naso. Traini deve programmare il futuro ma non può farlo perchè gli viene contestato . Ci chiediamo se da questa giostra impazzita si riuscirà a scendere senza rompersi ancor di più la testa. E in tutto questa stucchevole commedia, c’è qualcuno che pensa alla salvezza? Che circo!

Commenta la notizia

12 Di risposte a “Rimini calcio. Traini ancora a “Bagnomaria”. Stucchevoli !”

  1. Più che un circo a me sembra una tragedia i cui capirioni stanno giocando troppo sulla pelle del nostro Rimini. Personalmente mi sto stufando.-

    Pubblicato da Enrico | 30 Aprile 2013, 19:52
  2. Che storia!

    Pubblicato da sandokan | 30 Aprile 2013, 20:07
  3. qualcuno della società non parla mai? non c’e nessuno che si sente il dovere di dar qualche delucidazione?

    Pubblicato da boh! | 30 Aprile 2013, 21:03
  4. Quei qualcuno sono bravi solo a leccare. Hanno finito la saliva per parlare.

    Pubblicato da SUBER | 1 Maggio 2013, 11:48
  5. Domani conferenza stampa di Paolo Bravo. Consigliato l’uso dei fazzolettini…

    Pubblicato da Elio | 1 Maggio 2013, 12:04
  6. Si è tenuta nella sede della Federcalcio a Roma la riunione del Consiglio Federale. I lavori sono iniziati alle ore 13 ed oltre al presidente Giancarlo Abete erano presenti il vice presidente Albertini (AIC); i consiglieri: Beretta, Lotito, Pulvirenti per la Lega Nazionale Professionisti – Serie A; Abodi per la Lega Nazionale Professionisti – Serie B; Macalli, Pitrolo, Gravina per la Lega Pro; Mambelli, Tonelli, Burelli, Colonna per la Lega Nazionale Dilettanti; Tommasi, Calcagno per l’Associazione Calciatori; Perdomi per l’Associazione Allenatori; il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Nicchi; il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Rivera; i componenti il Collegio dei Revisori dei Conti; il direttore generale della FIGC Valentini, il segretario della FIGC Di Sebastiano. Ecco le decisioni più importanti prese nel corso del Consiglio:
    Licenze Nazionali

    Sono state approvate le norme delle Licenze Nazionali per la stagione sportiva 2013/2014. I documenti, con le relative prescrizioni per le società di A, di B e di Lega Pro, sono il frutto del lavoro preparatorio dei giorni scorsi tra i rappresentanti delle varie Componenti e in particolare recepiscono gli accordi intervenuti in sede di riforma dei Campionati di Lega Pro.

    Ripescaggi stagione sportiva 2013/2014

    Sono state approvate le norme relative ai ripescaggi 2013/2014 in ambito professionistico. In caso di vacanza di organico in sede di ammissione al campionato, organico bloccato a 20 squadre per la serie B. Per la I e II Divisione di Lega Pro, blocco dell’organico complessivo a un massimo di 69 squadre (33 in I Divisione e 36 in II Divisione), in previsione dell’andata a regime della riforma che prevede dalla stagione 2014/2015 una Divisione unica con tre gironi da 20 squadre.

    Non potranno in ogni caso essere ripescate società che hanno subìto sanzioni per illecito sportivo e/o per violazione del divieto di scommesse, scontate nelle stagioni 2011/2012 e 2012/2013 nonché le società che per le stesse ragioni abbiano subìto, al momento dei ripescaggi, sanzioni da scontarsi nella stagione 2013/2014.

    Varie

    Sarà designato un quarto ufficiale di gara per le partite di play-off e play-out dei Campionati di I e II Divisione della Lega Pro.
    Fonte Tuttolegapro

    Pubblicato da Enrico | 1 Maggio 2013, 12:14
  7. bravo enrico peccato che queste regole per il rimini non valgono visto che ormai questa società sembra decisa a farci retrocedere

    Pubblicato da cocif | 1 Maggio 2013, 12:36
  8. La notizia delle prossime parole di Bravo ha scosso l’ambiente. Si parla di nuove assemblee con parto dell’immancabile comunicato. Speriamo bene con la speranza di riuscire a resuscitare una realtà che è più di là che di quà.

    Pubblicato da Enrico | 1 Maggio 2013, 18:43
  9. I “fenomeni” dell’altro forum dopo un anno si sono resi conto della banda societari che hanno sempre sostenuto e i 2 “dotti” del gruppo stanno trovando la soluzione a tutti i problemi ! Per fortuna che ci sono loro !

    Pubblicato da Torres | 1 Maggio 2013, 20:15
  10. scusate ma “l’altro forum” sarebbe? grazie

    Pubblicato da sa | 2 Maggio 2013, 10:19
  11. Quello del leccamati.!!!!

    Pubblicato da Enrico | 2 Maggio 2013, 10:41
  12. Volete scommettere che la società rifiuta le sue dimissioni come hanno fatto con d’angelo? Sono ridicoli

    Pubblicato da cocif | 2 Maggio 2013, 14:19

Rispondi

Sondaggi

Il Rimini inizia un nuovo percorso societario: cosa ne pensate?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...