stai leggendo....

Osio in conferenza stampa.

calcio

15/11/2013
Il tecnico del Rimini calcio 1912 Marco Osio è sereno dopo l’ultima rifinitura terminata questa mattina, utile per fargli capire quale modulo adottare contro il Castiglione che scenderà al Romeo Neri come ospite della giornata in calendario.

Mister, si può dire attacco al primato? 
No, noi dobbiamo fare un percorso naturale. Il nostro compito è quello di non guardare chi ci sta davanti. Sappiamo di avere delle qualità come tante altre squadre agguerrite, in più se leggiamo la classifica notiamo che è ancora molto corta. Non ci sono squadre in gado di scappare. I miei ragazzi sanno che ogni giornata in campo sarà sempre una battaglia da superare con l’elmetto. Contro il Castiglione ritengo che sarà una gara difficile da interpretare, loro non possono perdere e per tanto non ci concederanno molti spazi. Rimane dunque il fatto che la squadra non deve essere frenetica, ma deve sapere sfruttare il momento opportuno per sorprendere l’avversario odierno. Siamo anche consapevoli che dopo questa prova saremo attesi nuovamente da un’altra prestazione sotto lo sguardo dei nostri tifosi, ecco il fatto di avere due partite consecutive in casa ci rende un pochino più sereni, ma sempre convinti che non dobbiamo mai sottovalutare chi sta sotto di noi nella graduatoria.

Il modulo sempre lo stesso? 
Quando si vince con continuità non si cambia, dunque mantengo il 4-3-3 con una sola variante; non avendo il nostro capitano Marco Brighi, darò la possibilità ad Armando Amati di sostituirlo, visto che il suo ruolo naturale è quello, certo che con questa mancanza dovrò pensare bene a chi affidare la zona del centrocampo. Il sonno porta solitamente buoni consigli e domani potrebbe esserci qualche sorpresa.

Torni in panchina con la solita animosità?
Quella non manca mai. Certo che dovrò stare dentro certi canoni perchè ormai sono abituato ad entrare e uscire e questo non mi piace. Comunque devo ammettere che i ragazzi hanno fatto molto bene anche senza la mia presenza con il vice Fabrizio Montalti, ma credo che loro abbiano bisogno del loro mister vicino nelle gare ufficiali per espremire il meglio della loro parte tecnica ed agonistica.

Marco, domani la squadra gioca con il lutto al braccio per ricordare Guido Giani, ci saranno motivazioni diverse in campo?
Tutti sappiamo del momento che sta passando Alessandro, il nostro direttore generale. Il nostro compito è quello i dare il massimo per ircordare con una bella vittoria un nostro supertifoso e per lenire in qualche modo il dolore della famiglia Giani. Volevo aggiungere che noi domani mattina alle ore 10:00 saremo ufficialmente con i giocatori alla funzione funebre per dare il nostro ultimo saluto a Guido Giani.

Commenta la notizia

3 Di risposte a “Osio in conferenza stampa.”

  1. Come abbia un Catalano,Drizis e gioca Armando?

    Pubblicato da bellariva biancorossa | 15 Novembre 2013, 18:00
  2. Dai Armandino fai vedere a questi quattro incompetenti quanto vali.

    Pubblicato da Amati Fan | 16 Novembre 2013, 12:03
  3. Chi vuol seminare zizzania in questo sito non manca mai. E’ il posto degli scontenti!

    Pubblicato da claudio | 16 Novembre 2013, 12:21

Rispondi

Sondaggi

Il Rimini inizia un nuovo percorso societario: cosa ne pensate?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...