stai leggendo....

Rimini calcio. “Tifosi” assaltano il pullman della squadra. Tutto sembra nato da un gesto di Cesca ai tifosi al termine della gara.

calcio

20140330-203709.jpg

Brutto episodio capitato alla squadra del Rimini al rientro dalla trasferta di Porto Tolle. Alcuni tifosi,circa una cinquantina,hanno aspettato nei pressi dello stadio “Romeo Neri” il pullman,per poi assaltarlo con uova e una sprangata  che ha rotto il vetro anteriore del lato destro, costringendo l’autista ad una “fuga” verso il tribunale , dove il mezzo pesante si è fermato,assistito dalle forze dell’ordine. Il “blitz” sembra sia stato organizzato per “punire” Cesca. La motivazione sarebbe questa: Al termine della gara i tifosi biancorossi avrebbero fischiato il giocatore per alcune giocate facili sbagliate, compresa una clamorosa occasione per fare gol. La risposta di Cesca sarebbe stata volgare e spropositata, (gesto a due mani portate verso il basso) facendo imbestialire i tifosi presenti che a loro volta facevano scattare il tam-tam di protesta fino a Rimini per essere “vendicati.” Episodio sicuramente da censurare,ma qualche giocatore farebbe meglio ad accettare le critiche dei tifosi al termine della gara senza reagire in maniera così spropositata. “

Commenta la notizia

31 Di risposte a “Rimini calcio. “Tifosi” assaltano il pullman della squadra. Tutto sembra nato da un gesto di Cesca ai tifosi al termine della gara.”

  1. Cesca ma che mi combini e vivi pure a Rimini..okkio la gente e stufa

    Pubblicato da riminese fiero | 30 marzo 2014, 20:56
  2. per ogni commento penso sia sensato attendere maggiori info! messa cosi sembra grave.. certo che Cesca poteva fare qualche gol in piu` e qualche maronata in meno.

    Pubblicato da rimini f.c. ugo | 30 marzo 2014, 21:31
  3. Fuori rosa, tanto per quello che combina….

    Pubblicato da mario | 30 marzo 2014, 22:28
  4. Nessuna pietra e non erano 50

    Pubblicato da MIFATERIDERE | 30 marzo 2014, 23:09
  5. 50/20/10 solo metafisici senza scienza non serve ma……… continuate con cesca si andra’ lontano cambio sbagliato anche oggi ma lo vediamo solo noi che e’ un ex giocatore eppoi dopo questo a casa

    Pubblicato da doriano | 30 marzo 2014, 23:47
  6. hanno mandato via morga per prendere questo bidone!!!

    Pubblicato da angelo | 31 marzo 2014, 00:01
  7. Ragazzi aspettate la fine del campionato, per lanciare le uova, contestate solo con le parole o gli striscioni, secondo me ancora nulla e’ perduto !!!

    Pubblicato da Alessandro giani | 31 marzo 2014, 08:42
  8. Ma su che pianeta vivi?

    Pubblicato da D-sfatta | 31 marzo 2014, 09:13
  9. Giani ma ci sei o ci fai ?

    Pubblicato da red | 31 marzo 2014, 09:36
  10. Qual’e’ il problema?

    Pubblicato da Alessandro giani | 31 marzo 2014, 09:59
  11. Si stanno raccogliendo i frutti di brutte semine basate sulle parole e vuote promesse, dalla Turci a Pinocchio da uno stadio antiquato alla serie D e alle partite col Porto Tolle o domani col Celano. Rimini meritava di più!

    Pubblicato da franco | 31 marzo 2014, 10:56
  12. Il problema e’ che fai il puritano.. e fai parte del giochino..

    Pubblicato da a parole son tutti bravi | 31 marzo 2014, 10:57
  13. Giani ma non hai di meglio da fare che venire a fare certe figure sul forum, lascia perdere, fai la persona seria e renditi conto che sei in mezzo ad una banda di musica. Dilegutai finoa che la strada è in pianura….è un consiglio non una minaccia….dai retta fai il bravo, ti hanno usato abbastanza. SVEGLIATI !

    Pubblicato da red | 31 marzo 2014, 11:33
  14. Giani crede ancora nella Befana questo dimostra di che pasta sono fatti i nostri “dirigenti”. Non hanno nemmeno il pudore di stare zitti almeno fino alla fine del campionato.

    Pubblicato da Luigino | 31 marzo 2014, 11:44
  15. Credo che Giani ci tenga veramente, nonostante l’abbiano fatto fuori in maniera molto discutibile. Forse ancora nulla è perduto, ma questi giocatori sono piccoli uomini, caratterialmente zero a cominciare dal capitano che non è un capitano. E’ giusto sparare fango su Cesca che io personalmente manderei a casa già oggi, ma che dire di uno come Fall che non è nessuno e si permette di allenarsi contro voglia tanto da essere messo fuori rosa da uno che l’ha fatto diventare un (mezzo) giocatore. Le uova sono il minimo. Ma sono d’accordo con Giani, aspettiamo la fine del campionato e se le cose andassero male, solo mazzate nella testa, ma di quelle vere

    Pubblicato da scarpetta | 31 marzo 2014, 11:58
  16. Prima di sparare a zero sui giocatori vediamo cosa c’è dietro, in questo Giani può darci una mano e spiegarci per bene cosa è successo nella gestione Traini. Continuo a scrivere che serve chiarezza ma chi la deve fare se non i vertici societari?

    Pubblicato da Luigino | 31 marzo 2014, 12:21
  17. @luigino se aspetti la fine non trovi più nessuno.. non vedi che stanno scivolando via nell’anonimato coloro che ci hanno portato in questa situazione? se si aspetta la fine, ci rimaranno solo i cocci della festa che ciccio, pinocchio e i loro complici hanno messo in piedi alle spalle del Rimini…

    Pubblicato da blablabla | 31 marzo 2014, 13:06
  18. @luigino dietro alla maglia, hanno fatto i loro sporchi giochi col risultato di radere al suolo il calcio cittadino. Sono tutti complici di questo delitto annunciato!

    Pubblicato da a parole son tutti bravi | 31 marzo 2014, 13:31
  19. A furia di aspettare siamo retrocessi questi non vincono una partita neppure per sbaglio….Non c’è niente da capire, questa gente si è buttata nell’acquisto di una società calcistica quando era chiaro a tutta la città che non avevano le spalle abbastanza larghe, ora bisogna sperare che ci sia un senatore (che doveva essere marco brighi) ma non ha abbastanza attributi che metta in riga le checche che ci sono in squadra…….ma una cosa tonda non la si può far diventare quadrata

    Pubblicato da Krimini | 31 marzo 2014, 13:34
  20. Un’altra grossa responsabilità è della stampa cittadina sempre pronta a osannare il padrone di turno senza mai approfondire competenze, programmi, situazione finanziaria.

    Pubblicato da Luigino | 31 marzo 2014, 13:37
  21. Programmi?? Gli unici programmi di cui si parla sono quelli televisivi.. Il resto e’ improvvisazione!

    Pubblicato da boh! | 31 marzo 2014, 14:07
  22. Lasciate stare Giani caproni che è una persona sana affidabile e guarda caso da quando è uscito lui … Buio Spero che i Presidente gli dia in incarico e poi a differenza vostra gufi da un euro c’è la faremo

    Pubblicato da Simo | 31 marzo 2014, 14:14
  23. Non credete che ai giocatori gli sia stato fornito su un piatto d’argento l’alibi della società?

    Pubblicato da società indegna | 31 marzo 2014, 14:38
  24. E’ la solita storia già vista con Orfeo Bottega: si mettono alla guida del Rimini persone con pochi mezzi e tanta boria, si indebitano cercando di vincere con magie da supertecnici ed infine falliscono dopo aver trascinato la squadra tra i dilettanti. Ma loro sono più vittime che colpevoli: con uno stadio di tal genere e giocatori che devono salire in macchina per farsi una doccia, i veri ricchi della città si tengono ben lontani dal calcio e li portano altrove.Sono gli stupidi come il sottoscritto che continuano a seguire il Rimini e sperano nei miracoli, a soffrire, da anni, senza colpa solo perchè da piccoli sono stati portati a vedere il Rimini invece del Cesena.

    Pubblicato da Claudio | 31 marzo 2014, 14:57
  25. Finalmente uno (società indegna) che dice le cose giuste. Già lo scorso anno i giocatori si erano nascosti dietro le magagne societarie salvandosi per buco di culo. Non c’entra un cavolo la gestione Traini, ha ragione Krimini quando sostiene che è un gruppo di piccoli uomini. Non c’entrano Traini o De Meis o qualcun altro se nell’arco di un girone intero, dall’andata col Porto Tolle in avanti, si sono vinte due sole partite con le retrocesse. La colpa è dei giocatori

    Pubblicato da scarpetta | 31 marzo 2014, 15:01
  26. State tranquilli che se perdiam domenica gli tiran le Galline..

    Pubblicato da riminese fiero | 31 marzo 2014, 15:38
  27. Scarpetta, allora se la Fiat è in crisi la colpa è degli operai? I piccoli uomini sono un prodotto della premiata ditta Traini-Amati-De Meis. Due sono andati, speriamo che anche il terzo segua l’esempio. Se dobbiamo morire e poi rinascere meglio farlo dall’Eccellenza con una squadra di ragazzini tutti riminesi.

    Pubblicato da Carletto | 31 marzo 2014, 17:16
  28. Indino stasera con la tua band giovanile di che parlate? Della QUARESIMA?

    Pubblicato da CIAO CIAO LULU' | 31 marzo 2014, 17:19
  29. Bisogna dargli la 220 altrimenti vanno in coma diabetico…

    Pubblicato da red | 31 marzo 2014, 18:36
  30. Visto che qualcuno non ha capito quello che volevo dire, ve lo spiego meglio, il mio consiglio era solo per dirvi che non conviene prendersi una denuncia per cesca o altri, pensate che la polizia non sa chi era li ieri sera?? Bene non lo sanno (forse), volevo solo dire che non ne vale la pena rovinarsi la vita penalmente per quattro giocatori, che magari il prossimo anno sono a giocare in un’altra città, tutto qui, per questo ho detto di aspettare la fine del campionato. Siete adulti fate voi, spaccate il pullman e prenderevi una denuncia penale. Volevo solo dire questo senza offendere nessuno.

    Pubblicato da Alessandro giani | 31 marzo 2014, 19:11
  31. Chiedete a Milone, quando giocava a Catanzaro…. se si perdeva il lunedì era meglio starsene a casa!
    Sicuramente situazioni incivili da condannare….
    Ma se sei pagato per giocare a pallone e ti divori dei gol fatti e fai delle gesta volgari e provocatorie alla tifoseria… cosa meriti?

    Pubblicato da carletto | 31 marzo 2014, 20:08

Rispondi

Bar Sport su Facebook