stai leggendo....

Pignorati i mobili della sede del Rimini per pendenze create da Biagio Amati nel 2012.Lo afferma a Tuttomercatoweb l’avvocato Nerbini.

calcio

Calcio malato, si direbbe. La notizia è che il Rimini calcio non se la passa molto bene, e qui non c’entrano le vicissitudini in campo o i cambi di allenatore in panchina. Secondo quanto riferito dall’avvocato Valentino Nerbini a TuttoMercatoweb.com, lo stesso ha pignorato 5mila euro di mobili della sede del Rimini, dato che la stessa società non dispone, ad oggi, di 4/5mila euro per estinguere un debito risalente all’anno 2012, per spettanze relative al trasferimento di giocatori. Nella fattispecie, tutta la sede è stata pignorata. Vedremo quali saranno gli sviluppi di questa situazione nelle prossime settimane. Questo l’articolo riportato da tuttomercatoweb. Ci sarebbe solo un piccolo, ma importante fattore trascurato, quello che i fatti risalgono al 2012 in piena era Biagio Amati che niente ha a che vedere con i giorni nostri. Ad oggi la nuova struttura societaria sta cercando di sanare tutte le pendenze che sono in essere e questi “scoop” alla Biscardi, sono solo tendenti  a fare scalpore e ha destabilizzare un’ambiente già logoro di per se. Valentino Nerbini, l’avvocato che ha provveduto a fare il decreto ingiuntivo verso la Rimini Calcio, non è altro che il procuratore di un calciatore (Sari) che ha militato nella squadra biancorossa in serie D (non professionista) e che non avrebbe avuto il  saldo spettante dal presidente Amati. Teniamo anche a ricordare che l’avvocato Nerbini , in occasione di un derby tra Ponsacco  e Massese sorpreso dai carabinieri all’ingresso dello stadio prima della gara di play-out tra Ponsacco e Massese,fu  ufficialmente iscritto nel registro degli indagati presso la Procura di Pisa sospettato di aver intascato delle mazzette, pare, venti milioni delle vecchie lire.

Commenta la notizia

10 Di risposte a “Pignorati i mobili della sede del Rimini per pendenze create da Biagio Amati nel 2012.Lo afferma a Tuttomercatoweb l’avvocato Nerbini.”

  1. Che bello avvocato.

    Pubblicato da airone | 24 aprile 2014, 17:07
  2. Beppe al di là del personaggio c’è una sentenza del Tribunale e questa non toglie che il perosnaggio in questione ha ragione. Ho invece il timore che questa sia solo l’avanguardia (2012) d tutta una serie di provvedimenti risalenti a inadempienze varie. Sono debiti di Amati? No, sono debiti della Rimini Calcio, formata da Amati e i suoi soci d che devono essere onorati. Probabilmente nemmeno De Meis sa quante situazioni di questo genere sono in essere. Spero per lui che prima di firmare e di assumere la presidenza abbia fatto chiarezza col suo predecessore.

    Pubblicato da Enrico | 24 aprile 2014, 17:08
  3. Si dice che…..speriamo che….i soliti tentativi subdoli di creare polemica….sei facilmente individuabile puoi cambiare tutti i nick che vuoi. Anche questa volta TANA…forza Rimini fuori gli infiltrati da questo forum.
    Ps. Nessuno ha parlato di sentenze…informarsi prima di parlare…aria fritta

    Pubblicato da Simone | 24 aprile 2014, 17:20
  4. Vergogna De Meis vattene e non dare la colpa ad Amati siete pappa e ciccia ! BUFFONI

    Pubblicato da Simone | 24 aprile 2014, 19:02
  5. tuttomercatoweb ha rimosso la pagina. Azzerate tutto

    Pubblicato da il benzinaio | 24 aprile 2014, 19:16
  6. Per eseguire un pignoramento occorre un titolo (assegno,cambiale, sentenza, decreto ingiuntivo esecutivo) forse Amati ha lasciato al giocatore un assegno e lo stesso e’ stato incassato dal beneficiario forse post datato. E’ noto a tutti che i dilettanti non possono ricevere compensi pena il deferimento alla Commissone disciplinare della LND. Quindi non potendo sussistere rapporto causale tra il giocatore ed il Rimini per eventuali retribuzioni dev’essere per forza una cambiale ovvero un assegno a firma di traenza Rimini calcio e quindi con un rapporto letterale ed astratto non riconducibile ad una retribuzione diretta. Forse nessuno aveva informato De Meis della debenza ma ora farebbe bene ad attivarsi per dirimere la spiacevole questione nel più breve tempo possibile.
    ALEM

    Pubblicato da ALEM | 24 aprile 2014, 19:33
  7. @benzinaio Azzerare un caxxo questa e una bella rogna…….

    Pubblicato da Fredo | 24 aprile 2014, 19:54
  8. Il fatto che usi i nick di altri parla di te….infiltrato fuori da questo forum. Forza Rimini.

    Pubblicato da Simone | 24 aprile 2014, 20:37
  9. Simone io non sono un avvocato come te, ho scritto sentenza perché ho immaginato che se c’è un pignoramento ci sarà pure un atto che lo attesti. O no? Mi illumini avvocato.

    Pubblicato da Enrico | 24 aprile 2014, 21:43
  10. Prima cosa chi ti dice che io sia un avvocato….io e l’Avvocato Simone non siamo la stessa persona. In secondo luogo occorre verificare l’attendibilità delle info…infine non sempre serve una sentenza per eseguire un pignoramento, basta anche semplicemente un titolo di credito protestato. De Meis ha fatto una dichiarazione ufficiale ecquindi rimettiamoci a questa valutazione.

    Pubblicato da Simone | 25 aprile 2014, 07:26

Rispondi

Bar Sport su Facebook