stai leggendo....

Santarcangelo-Rimini, una fusione già pensata in passato. Si farà?

calcio

Santarcangelo-Rimini, una fusione già pensata in  passato. Si farà?

E’ quasi  un’impresa disperata affrontare argomenti reali pur  adoperando tutti gli strumenti necessari alla causa. Il centro ossessivo di certa (poca) gente nel prendere ogni pretesto per metterci  sotto accusa nella speranza di  trasformare le verità ai loro comodi  concentrandosi in  un giudizio astioso,  è incocepibile. Magari con il volontario  fiancheggiamento di qualche “pesce” grosso. Già in passato questo si è rivelato il modo “migliore” per far toccare il fondo del barile alla storia della Rimini Calcio, ma evidentemente non è bastato. Galvanizzare uomini  e la loro  ruvida personalità, piena di errori non fa altro che ossigenarli di  fatta onnipotenza sterile alla causa. Perché si continua a negare la realtà dei fatti? Il Santarcangelo è una società non più in grado di mantenersi a certi livelli e cede alla richiesta di una cordata che garantisce una certezza economica importante. Le stesse persone avevano fatto un’offerta alla dirigenza della Rimini calcio prospettando al signor Grassi un progetto credibile e ambizioso. La risposta è stata articolata e condizionata al risultato ottenuto a fine stagione dalla squadra. No subito. Si in caso di promozione ,ma con clausole importanti. A quel punto il gruppo interessato ha intrapreso una strategia alternativa acquistando la società clementina per poi “traslocarla”  a Rimini.  Potrebbe dunque prospettarsi una  cosa scioccante  e già vissuta:  quella di  riavere due società. Orribile!!!  Ora mi chiedo e chiedo al signor Grassi, non sarebbe meglio trovare accordi con questo gruppo e formare un’unica società forte sotto tutti i punti di vista? Lei e solo lei in questo momento ha in mano quella chiave che potrebbe aprire prospettive e attese importanti per il calcio riminese. Non faccia come qualche suo predecessore.. Non la sprechi!!!

Commenta la notizia

36 Di risposte a “Santarcangelo-Rimini, una fusione già pensata in passato. Si farà?”

  1. si si io metterei capo cordata calboni prrrrrrrrrrrrrrrrr

    Pubblicato da fantozzi rag. ugo | 29 novembre 2017, 15:18
  2. Quindi si sa per certo che questi danno più garanzie dell attuale società….. Siamo certi vero?

    Pubblicato da Piangino | 29 novembre 2017, 15:32
  3. Chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia non sa quel che trova….

    Pubblicato da tredi | 29 novembre 2017, 15:39
  4. Vi garantisco che questi hanno soldi per fare la serie A in poco tempo. Loro faranno il corso che hanno in mente indipendentemente da Rimini o meno. Faranno uno stadio e tenteranno di prendere la Cittadella dello sport. Hanno grande interesse per Rimini e la riviera. Gente con tantissime possibilità .

    Pubblicato da Marcello. | 29 novembre 2017, 15:41
  5. Beppone se poi manco questi ti mandano i giocatori o non ti piacciono che fai? Si continua col do contro alla società di turno???

    Pubblicato da Ago | 29 novembre 2017, 15:50
  6. Buongiorno Ago, non credo di dare contro alle società di turno, ma solo a chi come Amati e De Meis hanno combinato danni a questa “nostra” Rimini Calcio.
    Se arriva qualcuno che garantisce un futuro serio sarò il primo a stendergli un tappeto rosso per terra e rispettarli. Io non ho nulla contro Grassi, se non il fatto che ha mancato di rispetto alla nostra trasmissione e ai suoi ascoltatori. Poi se lui si sente in grado di garantire un futuro ad alti livelli, noi lo supporteremo.Anche perché avresti già dovuto riscontrare che contro la squadra e il suo tecnico nessuno si è mai sognato di parlare male.

    Pubblicato da barsport | 29 novembre 2017, 16:53
  7. futuro ad alti livelli come unico parametro di accondiscendenza??
    ma chi te lo può garantire?? non credo gli slavi, non credo grassi, credo nessuno…

    Pubblicato da ago | 29 novembre 2017, 17:10
  8. Hai ragione sulla garanzia, ma almeno credibilità ci deve essere e quella non si compra!

    Pubblicato da barsport | 29 novembre 2017, 17:14
  9. Di certo c’è solo un assioma. Chi vuole investire nel calcio oggi non lo fa per filantropia ma per un proprio tornaconto personale. Occorre solo capire se la cittadella può rappresentare il solo interesse. Se così fosse avremmo preso due piccioni con una fava. Liberare l’area GHIGI dalle erbacce e garantire un futuro radioso alla Rimini Calcio. Quanto alla fusione non credo sia possibile, a meno che Santarcangelo diventi una succursale del rimini, con campionati dilettantistici come fucina di futuri calciatori da passare al rimini in serie b. Ma questo credo sia solo un pio desiderio. Staremo a vedere. E comunque passar la mano è sempre difficile. Anche ai tempi di bellavista fu così

    Pubblicato da Tredi | 29 novembre 2017, 20:15
  10. E questi signoroni vogliono a tutti i costi Rimini, come la lukap…. dai lascia stare con ste fantasie!

    Pubblicato da Mariorossi | 29 novembre 2017, 20:54
  11. Non sviamo il problema
    Il problema è che mancano 3 uomini di livello
    Tamai datti una mossa
    Imolese già 2 acquisti sveglia
    E non mi frega niente di chi sono i soldi
    Nessuno ha minacciato grassi per prendere il Rimini
    Visto che vuole cambiare tutti
    Cambi prima lui
    Io sto con lui

    Pubblicato da Mini bar | 29 novembre 2017, 22:12
  12. Comunque Rimini ha una tifoseria stupida… Non riusce mai a cogliere le opportunità importanti, Grassi sa bene come stanno le cose e potrebbe esporsi chiarendo questa storia. Secondo me non ha intenzione di farlo.

    Pubblicato da Marcello. | 29 novembre 2017, 23:57
  13. Grassi ha solo interessi personali, del Rimini gliene importa solo per fare business . Quanto scritto sopra e’ vero. Grassi e’ stato a pranzo un paio di volte con questi signori e ha preso sempre tempo nelle risposte. Ha fatto informazioni su questo gruppo e ne ha riscontrato la solidità. Ne vedrete e sentirete delle belle su questa gente.

    Pubblicato da Santarcangelo canta. | 30 novembre 2017, 11:59
  14. quante chiacchiere inutili state facendo mamma mia

    Pubblicato da ace | 30 novembre 2017, 12:04
  15. Scusi sig. Marcello, io faccio parte della tifoseria che Lei definisce “stupida”, poichè avendo 64 anni di pseudo magnati spara cazzate ne ho visti e sentiti parecchi aggirarsi per Rimini in tantssimi anni, con l’intezione di portare la squadra in serie A, rifare lo stadio e chi più ne ha più ne metta. Intanto Lei che da come scrive sembra che sia al corrente di tante cose, perchè non esce allo scoperto firmandosi con nome e cognome? Cosa ci dobbiamo sorbire di quì alla prossima annata sportiva di tormentoni? Rimaniamo con i piedi per terra, senza fare voli di fantasia e cerchiamo di sostenere questa nostra squadra che fino ad ora sta facendo il proprio dovere. Un tifoso affezzionato alla squadra della propria città. Pier Giuseppe Babbi.

    Pubblicato da Pier Giuseppe Babbi | 30 novembre 2017, 17:45
  16. Voglio fare i complimenti al Signor Babbi che è forse l’unica persona ad oggi che si firma con nome e cognome.Solo così si potrà dialogare, dissentire l’uno dall’altro e forse costruire qualcosa di importante: senza offendere nessuno e confrontarsi. Spero come lei ce ne saranno tanti.

    Pubblicato da barsport | 30 novembre 2017, 18:37
  17. certo che la storia del calcio a Rimini è veramente strana: fino a qualche tempo fà non c’erano neanche i soldi per pagarsi le trasferte e venivano fatte delle apposite lotterie al riguardo.Adesso tanti benestanti fanno a gara per essere presidenti della società. Se invece dell’antiquato Neri avessimo avuto La Fiorita mi viene da pensare che sarebbe venuto anche Trump!

    Pubblicato da Giovanni | 30 novembre 2017, 19:15
  18. barsport parla di calcio giocato, cosa che non fai quasi mai.

    Pubblicato da Mariorossi | 30 novembre 2017, 21:36
  19. @ Mariorossi- Noi parliamo sempre di calcio giocato! Purtroppo quelli come te tengono in considerazione solo le cose che fanno comodo. A noi innanzi tutto interessa la continuità della storia biancorossa e che non sia fatta solo di interessi personali. Siamo stati e saremo sempre “cani” da guardia e cercheremo in ogni modo di informare sulle situazioni precarie con le conseguenze che si corrono quando ci si affida a gente senza veri interessi sportivi. Capiamo che qualcosa deve essere corrisposto, ma è altrettanto logico che bisogna impegnarsi per andare avanti e non certamente fossilizzarsi in precari campionati. Tutti i tifosi del mondo ambiscono a questo, possibile che solo a Rimini esiste questa anomalia?

    Pubblicato da barsport | 1 dicembre 2017, 12:32
  20. La trattativa da fonti credibilissime risulta vera con più di un incontro fra le parti e il Rimini che tentena senza un valido motivo. Fatta una offerta più che dignitosa e le persone della controparte sono molto serie anche se vengono da fuori Italia. Ce da dire che e stato proposto a presidente di rimanere in carica. Mi scuso per mio italiano.

    Pubblicato da Milo | 1 dicembre 2017, 14:17
  21. vedere soldi vendere cammello

    Pubblicato da irmo | 1 dicembre 2017, 15:01
  22. Barsport lascia stare, con te può venire anche Agnelli che il pelo nell’uovo lo trovi sempre. Poi sostieni cause come lukap .

    Pubblicato da Mariorossi | 1 dicembre 2017, 20:19
  23. Ma che sai tu della Lukap…

    Pubblicato da BarSport | 1 dicembre 2017, 23:44
  24. Forse più di te…..

    Pubblicato da Mariorossi | 2 dicembre 2017, 00:17
  25. Mamma mia… Allora se conosci la Lukap e non hai capito niente, sei una causa persa.

    Pubblicato da barsport | 2 dicembre 2017, 10:57
  26. Barsport e vero che de meis si e ridotto a fare il barbone?

    Pubblicato da Ago | 2 dicembre 2017, 12:21
  27. Non credo, ne tantomeno spero possa succedere. Io non auguro del male a nessuno, noi parliamo di sport… magari dissentire sulla gestione del Rimini, ma augurare questo tipo di cose e lontano dai nostri principi.

    Pubblicato da barsport | 2 dicembre 2017, 12:31
  28. ….quanto te e comunque non ti preoccupare di quello che so io . Tranquillo.

    Pubblicato da Mariorossi | 2 dicembre 2017, 14:08
  29. Quanto me? Impossibile, a meno che non sei uno di quei zerbini che credono di sapere..e non sanno una cippa.

    Pubblicato da barsport | 2 dicembre 2017, 17:32
  30. Quanto te impossibile? Già te sei un fenomeno. Comunque stai tranquillo su quello che so io,ed è certo, te lo ripeto, non te ne devi preoccupare! E comunque tu apostrofi facilmente le persone . Migliora la tua grammatica. Pensa alla partita di domani che è molto importante è che è molto meglio….

    Pubblicato da Mariorossi | 2 dicembre 2017, 18:14
  31. Interessa il calcio o no Beppe parla di questo
    Mercato solo noi senza soldi
    Fiorenzuola preso centrale dal Varese
    Noi picche
    Sono in 2 ormai senza riserve
    Vesi fra 3 mesi arriverà
    Cola un grande ma tra fratture e tendini è andato
    E noi parliamo di società
    Quale società
    Facciamo i tifosi parliamo di calcio
    Perché il resto è meglio non saperlo

    Pubblicato da Mini bar | 2 dicembre 2017, 22:17
  32. Concordo.

    Pubblicato da Mariorossi | 3 dicembre 2017, 00:41
  33. Caro Mini bar, concordo su tutto.

    Pubblicato da pianetaitalia | 3 dicembre 2017, 08:26
  34. @Mariorossi- Non posso fare a meno di scrivere in risposta a quanto hai riportato sopra. Intanto ammetto di essere un seguace di Beppe e riconosco che le sue inchieste sulla Rimini calcio sono sempre state indovinate. Ma aldilà di questo mi inquieta leggere di chiedere rispetto e non portarne a lui. Poi per la grammatica fossi in te mi guarderei bene a fare l’asino che da del cornuto al bue: in un’analisi logica fatta al tuo pensiero , hai usato in 8 parole tre volte il verbo essere. Neanche alle elementari! Poi sono convinto che tu sei un concorrente di Beppe un po’ invidioso.

    Pubblicato da Paolo | 3 dicembre 2017, 10:27
  35. Caro Paolo io non ho mancato di rispetto a nessuno. Al contrario , credo che dare dello ” zerbino” ad una persona solo perché ha opinioni diverse non sia un complimento .Poi ,per il resto, credo non valga la pena risponderti.

    Pubblicato da Mariorossi | 3 dicembre 2017, 11:15
  36. Caro Paolo ,hai preso le difese di qualcuno che , dopotutto, io non ho citato.

    Pubblicato da Mariorossi | 3 dicembre 2017, 12:21

Rispondi

Bar Sport su Facebook