stai leggendo....

Leo Acori a “Bar Sport”: “Licenziato per ingerenza tecnica che non ho condiviso.”

calcio

Leo Acori a "Bar Sport": "Licenziato per ingerenza tecnica che non ho condiviso."

Giorgio Grassi e il “vizietto” di intromissione nelle scelte degli allenatori sui moduli e su chi schierare in campo. Quindi andava ad interferire per quanto riguarda le scelte di formazione . L’ultimo a subire gli scomodi consigli del presidente sarebbe stato Leo Acori che dopo essere stato esortato a giocare con la difesa a tre e a mettere in campo uomini che secondo il tecnico non erano ancora pronti e non aver condiviso il “consiglio”, è stato messo alla porta. Quindi Acori ieri sera a “Bar Sport” intervenendo in diretta telefonica ha voluto replicare alle parole dette in conferenza stampa da l Presidente Giorgio Grassi. Prova a difendersi per come può, ma è ovvio che non è facile quando è il tuo presidente a dirti determinate cose che viene ad interferire nel rispetto dei ruoli. “Sono amareggiato e veramente sorpreso dalle dichiarazioni del Signor Grassi. Il mio licenziamento è stato decretato solo perchè non ha accettato imposizioni e intromissioni nel contesto del modulo di gioco e di formazione. Io faccio l’allenatore da tanti anni e mai mi era capitato di essere indirizzato su come espletare il mio lavoro. Evidentemente il rispetto dei ruoli in questa circostanza non è esistito.” Poi continua dicendo: “Vorrei anche capire l’uscita della frase del presidente riguardo la partita contro l’aquila del 2016, quando chiede ai giornalisti se si ricordassero chi c’era in porta. Cosa ha voluto insinuare? Convocherò una conferenza stampa a breve per dire anche le mie verità riguardo questo esonero. Le due campane devono essere ascoltate e poi ognuno trarrà le proprie conclusioni.” Poi a domanda precisa da parte dell’avvocato Patimo: Se Grassi ti richiamasse tra qualche tempo; torneresti a Rimini? “Per l’amore di questa città e per la squadra, assolutamente si.”Insomma, Acori ha avuto il coraggio di andare avanti con le sue idee nonostante le ingerenze . Ha continuato il suo percorso con alti e bassi nei risultati che gli hanno coperto le spalle e che in qualche modo gli davano ragione sopratutto in casa. Ma non è bastato. Ha pagato la sua testardaggine con l’esonero, ma non si è piegato al volere di Grassi. Adesso tocca a Martini che ha precisato: “giocherò a tre”.

Commenta la notizia

10 Di risposte a “Leo Acori a “Bar Sport”: “Licenziato per ingerenza tecnica che non ho condiviso.””

  1. Acori è un Professionista e lo scrivo con la ” p ” maiuscola. Per questo mi pare corretto e doveroso l’aver dato la sua versione dei fatti, proprio per affermare la sua professionalità, che prevede che l’allenatore sia il preposto esclusivo alla gestione tecnica della squadra e non prevede, invece, il dover accettare scelte tecniche altrui. Che questo fosse il motivo reale del suo licenziamento, lo si era capito (vedi la sua ultima conferenza stampa pre Triestina), lo si vociferava e lui ce lo ha solo confermato. Vale in questo caso la retorica: ” chi paga ha diritto di fare ciò che crede giusto?”. Ognuno si faccia la propria opinione. Ma così è stato deciso e ne prendo tristemente atto. Vorrei solo ribadire (cosa che Barsport ha puntualmente fatto) che le condizioni e le cause che hanno portato al licenziamento di Acori sono un ricorso storico di questa gestione societaria. Prima di lui Mastronicola (poi reintegrato per insurrezione della squadra) e Muccioli. Si è sempre vociferato che la questione fosse anche per loro due la discordanza di vedute tecniche sui moduli impiegati in campo. Poi c’è stato Righetti, che pur essendo amico e aziendalista, pare aver ricevuto le stesse pressioni , tanto da stufarsi, schifarsi e dare le dimissioni. La stessa cosa, anche se non nell’ambito della prima squadra, era successa ancora prima a Berlini, il quale, rifiutandosi di dire sempre YES, si è dimesso o meglio, ha scritto di essersi sentito obbligato a dimettersi. Acori e Berlini l’hanno detto senza peli sulla lingua, Mastro, Muccioli e Righetti hanno scelto di non farlo, ma queste sono scelte soggettive e caratteriali. Sono curioso di assistere alla conferenza stampa di Acori e chiedo a Beppe di cercare di chiarire anche la questione della partita dell’Aquila che sui vari social ci sta incuriosendo parecchio. Un grazie ad Acori che stimo ancora di più dopo la telefonata di ieri sera. Forza Rimini, oggi e sempre.

    Pubblicato da A.BRANCA | 22 Gennaio 2019, 14:32
  2. Complimenti a Beppe e anche a Branca per aver puntualizzato la farsa. Sempre con Acori!

    Pubblicato da Mamma mia che società . | 22 Gennaio 2019, 14:42
  3. Molti si ritrovano tifosissimi di Acori per dar contro alla società, come se oltre a Grassi ci siano altri facoltosi imprenditori pronti ad investire nel calcio riminese. I risultati di Acori sono stati simili se non peggiori di quelli ottenuti da Righetti e concordo con Baio che ha definito il gioco espresso contro la Triestina “un’esibizione di nuoto sincronizzato” calcisticamente inoffensivo. Era l’impressione che mi avevano dato molte partite del Rimini in B: tanto possesso palla ma risultati inferiori alle grandi potenzialità della squadra. Ecco perchè da altre parti non ha avuto tutto questo successo.Vedo anche dei suoi meriti ma non tali da farne un “super-allenatore”. Bisognava provare a fare un ultimo tentativo prima di rassegnarci al …niente!

    Pubblicato da Claudio | 22 Gennaio 2019, 15:06
  4. chi vuol fare la squadra Tamai o Grassi ?o tutte due?
    chi sono la squadra che dice Il sig.Grassi che effettua i licenziamenti Grassi e ..?…..?.
    chi consiglia il sign. Grassi? o si consiglia da solo?

    Pubblicato da gazidis | 22 Gennaio 2019, 17:39
  5. adesso vado allo stadio anche se le provano tutte per farmi passare la voglia
    la passione vince sempre per fortuna

    Pubblicato da gazidis | 22 Gennaio 2019, 17:45
  6. si parte e ora

    Pubblicato da gazidis | 22 Gennaio 2019, 17:47
  7. Claudio, per me tu hai il paraocchi e non sei tifoso del Rimini. Poi dimmi chi sarebbe questo Baio che pontifica così tanto? 😂😂😂

    Pubblicato da Ahahahah . | 22 Gennaio 2019, 18:00
  8. Sono allo stadio
    Io non sono tifoso di acori
    Tifo Rimini
    E non vivo di paure. Se parte il sign.grassi arriva un altro,come sempre
    Prima non c,era nessuno poi è.’ Arrivato amati ,poi de meis e poi dal nulla il sig.grassi
    E dal nulla verrà un altro .
    Ciao Claudio adesso asfaltiamo il vicenza

    Pubblicato da Arsenal | 22 Gennaio 2019, 18:40
  9. Claudio risultati inferiori rispetto al valore della squadra in serie b??ma dici veramente ….e che dovevi fare vincere andata e ritorno con la Juventus !!dai non ti piace Acori ok ci sta ma non dire cose prive di logica!!per la cronaca la media punti è superiore a Righetti non peggiore ,ma infatti nemmeno Righetti aveva fatto male rispetto al valore della squadra!questo è il livello dovrai lottare per salvarti fino all ultima giornata.

    Pubblicato da Die79 | 22 Gennaio 2019, 18:47
  10. Claudio, quali sarebbero le potenzialità della squadra? p.s. prima di parlare di Acori sciacquati la bocca!!!

    Pubblicato da Franco | 22 Gennaio 2019, 18:50

Rispondi

Bar Sport su Facebook