stai leggendo....

Giorgio Grassi in conferenza stampa: “Contento di Martini e non lascio il Rimini in caso di retrocessione.

calcio

Giorgio Grassi in conferenza stampa: "Contento di Martini e non lascio il Rimini in caso di retrocessione.

Giorgio Grassi rilassato, fiducioso ma anche determinato nel confermare lo “sposalizio” con le sue idee: ” Felice di quanto la squadra sta facendo con mister Martini , non ci saranno i risultati ma c’è un’idea di gioco che mi soddisfa. Oltre ad un ambiente sereno che prima non c’era. Questa sera S ho la squadra e lo staff a cena da me dove parleremo di tutto. Ho già parlato comunque con loro dove ho espresso la mia delusione per risultati e la mancanza di cattiveria messa in campo. Comunque con i ragazzi ho fatto un patto che non vi dico e non si tratta di premio salvezza. ” Per quel che riguarda Martini dice:”Sono contento del lavoro che svolge e lo giudico di ottima qualità.” Ma la domanda è d’oblico e gli chiediamo che il gioco in questo momento serve a poco se i risultati non ci sono: ” Guardate -continua Grassi- Noi abbiamo un limite , quello di non essere attrezzati alla “guerra” , sono le caratteristiche di questa squadra che non ci consentono di esprimere calcio di lotta totale.” Poi riguardo al tecnico Martini dice: “Ho dati eccelsi di Martini , per come allena la squadra e ci sono le statistiche a confermarlo sopratutto per l’espressione di gioco.” Noi ribattiamo che il gioco lascia il tempo che trova in un momento del genere , sopratutto per mancanza di punti in classifica. Non risponde ma chiarisce quanto segue: ” Il mio impegno nel Rimini, proseguirà in ogni caso. Le dichiarazioni che ho fatto nella precedente conferenza , dove asserivo di abbandonare il Rimini in caso di retrocessione, le ho fatte in un momento di sconforto e me ne pento. Io contiunero a portare avanti il Rimini anche in caso di retrocessione , più determinati di prima. Retrocessione che naturalmente non mi auguro. Poi chiarisce un concetto delicato circa l’area Ghigi dove dovrebbe nascere la “cittadella dello sport”“Ho saputo che esponenti della politica riminese hanno espresso dubbi per il centro sportivo della Gaiofana, dopo le mie dichiarazioni. Mi ha chiamato anche Brasini, i tempi si sono allungati e per me il tempo è fondamentale perché noi non abbiamo le strutture, non c’è ne sono adeguate. Non è normale per una società professionistica non avere un’impiantistica. Io ribadisco sia all’amministrazione che all’opposizione che noi ci siamo. Non vuol dire che noi ci aggiudicheremo per forza quest’area, ma parteciperemo quando sarà ora a questo bando. Non sappiamo come finirà il campionato ma sappiamo che se domani mattina ci sarà il bando noi siamo pronti a partecipare”. Poi fa ammenda nel sostenere che l’errore più grosso fatto in questa prima stagione di serie C, è quello di avere sottovalutato il professionismo ,del quale pensavo fosse un dilettantismo potenziato rendendomi conto che non è così”.

Commenta la notizia

10 Di risposte a “Giorgio Grassi in conferenza stampa: “Contento di Martini e non lascio il Rimini in caso di retrocessione.”

  1. va tutto bene . cavolo non capite mai
    le statistiche lo dicono
    una bella grigliata vino e ciambella per tutti e sotto con il ravenna

    Pubblicato da boh | 13 Marzo 2019, 18:39
  2. Ora sono più tranquillo. Se sarà D siamo ancora con i palloncini. Vuoi mettere?

    Pubblicato da Giorgio | 13 Marzo 2019, 19:32
  3. Leo proprio di un altro livello rispetto a te….mettitelo in testa non varrai mai nemmeno un decimo a Rimini rispetto a lui….fattene una ragione!!!poi facile parlare con lui che non può rispondere ma a fine stagione dirà come stavano le cose poi vedremo a chi crederà la gente.non solo ti considero un presidente non valido ,ma soprattutto un pessimo uomo!

    Pubblicato da Die79 | 13 Marzo 2019, 20:22
  4. :”Sono contento del lavoro che svolge e lo giudico di ottima qualità.”

    eh? ma dice davvero?

    Pubblicato da BRANCA | 13 Marzo 2019, 21:11
  5. Ma da bon da bon!!! Al peggio non c’è mai fine…

    Pubblicato da Franco | 13 Marzo 2019, 21:13
  6. Ne ho sentite di storie nella mia vita
    Ma cribbio l’uomo di coriano ne sa una più’ del diavolo
    Un arrampicatore di specchi perfetto

    Pubblicato da Uomo ragno | 13 Marzo 2019, 21:51
  7. dice anche di aver sottovalutato il professionismo, lo faceva un dilettantismo piu spinto…

    Pubblicato da siamo al cinema | 14 Marzo 2019, 11:00
  8. questa conferenza stampa è esistita in quale universo? ma robe da pazzi ragazzi
    prepariamoci a fare la botta (l’ennesima)
    schifato da tutto e tutti

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 14 Marzo 2019, 12:19
  9. …speriamo che lo sposalizio con le sue idee non ci riporti da dove siam venuti!
    Su Acori poi non si può sentire, come dice DIE79, sono proprio curioso di sentire l’altra campana!
    Dire ad un’ allenatore del nostro girone, “se perdi a Trieste sei esonerato”, è come dire all’allenatore di Spal o Empoli che se perdono a Napoli sono esonerati..l’estremo tentativo di non assumersi le proprie responsabilità e di far ricadere sull’incapacità dell’allenatore la decisione dell’esonero. Non avere il fegato di dire in faccia, non mi piaci come allenatore e come persona perchè sei uno uomo tutto di un pezzo, che pretende il rispetto del proprio ruolo! Il resto è la solita ricetta della difesa a spada tratta di giocatori e staff, di negazione dell’evidenza. Tutti vediamo lo stesso film ma il pres ce ne racconta un altro! ..Se ci dovessimo salvare mi auguro che una ventata di professionalità (che non so da dove possa arrivare) pervada a tutti i livelli questa società.

    Pubblicato da riminituttocuore | 14 Marzo 2019, 23:01
  10. D’accordo su tutta la linea con Riminituttocuore. La stronzata di abolire il pareggio dove la mettiamo… La Gaiofana gliela darei nella testa!!!

    Pubblicato da Franco | 15 Marzo 2019, 22:00

Rispondi

Bar Sport su Facebook