stai leggendo....

Rimini-Fano 0-0 Delusione infinita

calcio

Rimini-Fano 0-0 Delusione infinita

RIMINI: 1 Scotti, 3 V. Nava, 4 Venturini, 5 Ferrani, 6 Alimi, 16 Volpe, 17 Arlotti, 19 Marchetti, 26 Kalombo, 27 Candido, 30 Montanari. A disp.: 22 G. Nava, 2 Brighi, 8 Variola, 9 Buonaventura, 10 Cicarevic, 11 Guiebre, 14 Piccioni, 18 Viti, 20 Palma, 23 Bandini, 25 Palumbo, 29 Badjie. All. Petrone.

ALMA JUVENTUS FANO: 12 Sarr, 2 Vitturini, 4 LIviero, 5 Konate, 6 Magli, 8 Tascone, 9 Scardina, 10 Ferrante, 13 Celli, 19 Sosa, 26 Lulli. A disp.: 22 Mariani, 3 Diallo, 7 Filippini, 11 Mancini, 15 Ndiaye, 16 Maldini, 18 Morselli, 20 Setola, 23 Selasi, 24 Acquadro, 25 Clemente. All. Brini.

ARBITRO: Enrico Maggio di Lodi.
ASSISTENTI: Francesco Ciancaglini di Vasto e Francesca Di Monte di Chieti.

RETI:

Si gioca!

14’ Angolo di Candido colpo di testa di Ferrani traversa piena . Rimini sfortunato.

15’ Grande punizione di Candido dai 25 metri che esalta Sarr alla respinta a pugni uniti.

27’ Il Fano si salva su un colpo di Ferrani , palla salvata sulla linea di porta Celli.

Fine primo tempo

48’ Punizione di Candido , pallone di poco fuori.

58’ Palla gol per il Fano ; da sei metri Ferrante calcia e Scotti si salva respingendo con i pugni.

65’ Gran tiro dal limite di Alimi che termina di poco alto sopra la traversa .

73’ Botta dal limite di Voloe, Sarr alza in angolo.

76’ Ancora il Rimini pericoloso con Candido che dalla distanza lascia partire un tiro che si perde di pochissimo sul fondo.

Finisce 0-0 tra la delusione del Romeo Neri. Ancora una prova grigia del Rimini che con questo risultato complica di molto la possibilità di salvezza.

Commenta la notizia

14 Di risposte a “Rimini-Fano 0-0 Delusione infinita”

  1. Petrone o non petrone non si può fare 0a0 con l’ultima in classifica e quindi a ragione il presidente del Verona fresco ha detto che sono una squadra di morti serie d a un passo

    Pubblicato da Adolfo | 31 Marzo 2019, 18:37
  2. Tutto secondo programma. Poveri illusi.

    Pubblicato da Adriano | 31 Marzo 2019, 19:25
  3. Un miglioramento si è notato con Petrone, che ha dato più vivacità alla squadra. Certo i miracoli non li può fare avendo tanti mediocri in campo. La presunzione della società che credeva di lanciare alcuni giovani ancora immaturi per fare cassa, si rischia di pagarla a caro prezzo.

    Pubblicato da claudio | 31 Marzo 2019, 20:47
  4. Ma scusate un presidente che dice pensavo che la serie c fosse una d un pelo più forte.. Abbiamo detto tutto e questi sono i risultati conseguenti

    Pubblicato da Infami | 31 Marzo 2019, 21:00
  5. dopo il goal a porta vuota da parte di marchetti poteva essere il rilancio secondo voi come possono fare punti fra albino e monza

    Pubblicato da adolfo | 31 Marzo 2019, 22:56
  6. Oggi abbiamo rotto il ghiaccio: primo punto in quattro gare…

    Pubblicato da Orazio Coclite | 31 Marzo 2019, 23:01
  7. Abbiamo curato la sede societaria, l’area Hospitality e il marketing ma ci siamo dimenticati della squadra

    Pubblicato da bdoc arfat | 1 Aprile 2019, 09:57
  8. buoni i primi 35 minuti
    abbiamo avuto piu occasioni in questo lasso di tempo che nelle ultime 4 partite
    al mister chiedo di sfruttare di piu i 5 cambi e di lasciare piccioni sul muretto
    non e presentabile
    5 partite ancora non e ‘finita
    al presidente con cui condivido le ultime mosse,se cerca l’assassino si guardi allo specchio
    li lo trovera’

    Pubblicato da C credo ancora | 1 Aprile 2019, 10:48
  9. Vedendo e rivedendo il colpo di testa di Marchetti il dubbio che la palla fosse dentro mi rimane. Tu cosa dici Beppe?

    Pubblicato da Luca | 1 Aprile 2019, 13:44
  10. penso non fosse del tutto dentro

    Pubblicato da barsport | 1 Aprile 2019, 15:11
  11. Il nuovo regolamento, che sostituisce quello approvato in precedenza, tenuto conto dell’esclusione delle società Pro Piacenza e Matera, rimodula la formula dei playout e stabilisce che le retrocessioni al campionato di Serie D sono ridotte a 5 con i seguenti criteri: nel girone B, unico a 20 squadre, è prevista una retrocessione diretta e un playout tra la penultima e la terzultima squadra. Se tra le due ci sono più di 8 punti di differenza, la retrocessione della penultima è diretta. Neigironi A e C non è prevista la retrocessione diretta, a meno che non vi siano più di 8 punti di distacco, ma un playout dell’ultima classificata contro la penultima di ciascun girone. Le perdenti retrocedono mentre le vincenti dei play out dei due gironi si scontrano tra di loro. La perdente di tale ultimo incontro retrocede in serie D.

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 2 Aprile 2019, 19:53
  12. Fano Fermana 2-0 all’80esimo. Siamo ufficialmente ultimi! :/

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 3 Aprile 2019, 22:08
  13. Ottimo

    Pubblicato da Rimini vai in D (senza punto interrogativo) | 3 Aprile 2019, 22:47
  14. GRANDE GRASSI E TAMAI AVETE FATTO PIÙ ROVINA DELLA GRANDINE. UN ALTRO CALCIO É POSSIBILE. UGUALE RETROCEDERE

    Pubblicato da Gigi | 3 Aprile 2019, 23:11

Rispondi

Bar Sport su Facebook