stai leggendo....

Pietro Tamai esonerato dal Rimini.

calcio

Pietro Tamai esonerato dal Rimini.

Il Rimini F. C. rende noto che, dopo tre anni di collaborazione, dalla prossima stagione il signor Pietro Tamai non sarà più il direttore sportivo della società biancorossa. Accanto al ringraziamento per l’importante contributo fornito in occasione delle due promozioni consecutive conseguite, il presidente Giorgio Grassi intende esprimere pubblicamente il proprio apprezzamento per l’onestà manifestata da Tamai lo scorso 24 marzo, nel dopogara Virtus Verona-Rimini. Medesimo riconoscimento meritano le assunzioni di responsabilità relative sia all’allestimento della rosa partecipante all’attuale campionato di Serie C che ai tre avvicendamenti stagionali alla guida tecnica della prima squadra. Con gratitudine per l’impegno profuso, il Rimini F. C. e il presidente Giorgio Grassi formulano a Pietro Tamai i più sinceri auguri per il prosieguo del proprio percorso professionale e rinnovano i sentimenti di stima e amicizia che da sempre ne hanno caratterizzato il rapporto. 

Ufficio stampa Rimini F. C.

Commenta la notizia

22 Di risposte a “Pietro Tamai esonerato dal Rimini.”

  1. Ho letto il comunicato della soc. Rimini FC riguardante la fine del rapporto con il D:S: Tamai .
    Pietro Tamai merita l’onore delle armi,due promozioni in due anni sono un risultato straordinario
    (basta guardare le difficoltà che hanno incontrato Società come Cesena, Bari,Avellino,Modena per giungere
    ad un esito finale più complicato del ns.) che rimarranno per sempre nella storia della ns. società:Auguri Pietro, avrai certamente l’opportunità di avere diverse soddisfazioni,nel prosieguo della tua professione.
    AUGURIIIIIII.
    Veronica.

    Pubblicato da veronica | 8 Maggio 2019, 13:46
  2. Perché questo comunicato ora? Non mi pare il momento opportuno. Su sarebbe potuto aspettare la fine ufficiale della stagione. In fondo però non sono poi così meravigliato. La società ha già dimostrato ampiamente di non conoscere il savoir faire e le corrette modalità di comunicazione

    Pubblicato da Branca | 8 Maggio 2019, 15:12
  3. Concordo in pieno.
    Ancora una volta dimostrazione di poca professionalità e capacità di gestire situazioni…

    Pubblicato da Il Sognatore | 8 Maggio 2019, 15:17
  4. In pratica scaricando ORA tamai scarichi la squadra fatta da lui. E prima di un playout. Dilettanti sono e dilettanti rimangono.

    Schifato!

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 8 Maggio 2019, 16:02
  5. Vorrei proprio sapere chi è quel tempista incredibile che si fregia di queste cose. Ma non si poteva aspettare la fine dei play out?

    Pubblicato da Marino | 8 Maggio 2019, 16:07
  6. Era ora!!! Ha fatto una squadra ridicola…

    Pubblicato da Franco | 8 Maggio 2019, 18:03
  7. Classica manovra per mettere le mani avanti scaricando le responsabilità in caso di retrocessione….

    Pubblicato da Complimenti per il tempismo | 9 Maggio 2019, 05:35
  8. Che Tamai non fosse più il DS si sapeva. Mi stupisce la necessità di mettere nero su bianco in una fase della stagione cruciale. A meno che non diano già per persi i playout. Certo che a livello di comunicazione….. e non solo siamo ancora da eccellenza

    Pubblicato da Tredi | 9 Maggio 2019, 08:28
  9. ma di cosa state farneticando? è più di un mese che non è più DS….chi se ne frega se hanno fatto comunicato ora!
    gia piove sul bagnato non diamo adito ad altre illazioni inutili su…

    Pubblicato da IAMAT ORTEIP | 9 Maggio 2019, 09:20
  10. Farnetica chi è perplesso del contenuto e della tempistica del comunicato o chi ha scritto quel testo ? Testo dove si utilizza l’artifizio retorico di ringraziare chi ha ammesso di aver compiuto degli errori per ricordarli, sottolinearli e, tra le righe, tentare di attribuirgli anche quelli commessi da altri. Da premio Nobel. Che Tamai abbia commesso degli errori è innegabile. Che tutti i problemi di questa stagione travagliata dipendano dai suoi errori è invece tutt’altra questione. E’ vero che le cose importanti sono altre, ma non siamo noi ad aver scritto il comunicato adesso. Non se ne sentiva la mancanza.

    Pubblicato da marco | 9 Maggio 2019, 14:53
  11. Appena uscito orari e modalità di svolgimento:

    https://m.tuttomercatoweb.com/serie-c/?action=read&idnet=dHV0dG9jLmNvbS0yMTIzODc

    MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
    A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato. Le squadre che risultano perdenti, retrocederanno al Campionato di Serie D.

    Occhio che qua NON bastano i due pareggi…. Prima differenza reti poi meglio squadra meglio posizionata in classifica

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 9 Maggio 2019, 17:32
  12. Concordo con Marco per quanto riguarda il comunicato, e poi ricordiamoci due cose 1) Tamai ha fatto con il budget che gli hanno messo a disposizione 2) Ha fatto un assunzione di responsabilità che doveva fare anche e soprattutto qualcun’altro! C’è poco da fare, il pesce puzza sempre dalla testa!
    Concordo con “Rimini vai in D” per i play out, non basteranno pareggi qualunque!

    Pubblicato da riminituttocuore | 9 Maggio 2019, 20:28
  13. Aspettate però. Molta gente è convinta che la differenza reti valga solo nelle 2 partite secche di playout. Ma se era così perché la Lega Non ha specificato? Non ha senso. A rigore di logica si tiene conto della differenza reti fatta in campionato (e in caso di differenza reti uguale si salva la migliore classificata).

    Rimini -16
    Virtus Verona -14

    Io non saprei proprio. Differenza reti intesa come ha scritto la Lega sul comunicato ufficiale vuol dire in campionato non nelle 2 partite secche. Altrimenti che senso avrebbe?? Chi mi chiarisce sto punto? Grazie

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 9 Maggio 2019, 21:49
  14. Anche io sono rimasto esterrefatto dall’eleganza del ringraziamento per essersi assunto la responsabilità del fallimento della stagione. Come dire: “lo ha detto anche lui che è colpa sua e non mia!”.
    Come se la gente avesse l’anello al naso e non sapesse come funziona.
    Ascolto le conferenze stampa farneticanti del sosia di Mr. Magoo da anni, in cui spesso non capisco cosa voglia dire e quelle volte che lo capisco penso con sollievo a quelle in cui non l’ho fatto, ma credo che questo sia il punto più basso di tutta la sua letteratura.
    Squallore allo stato puro.

    Pubblicato da Luca | 9 Maggio 2019, 22:22
  15. E vero che il nostro presidente non brilla in eleganza comunicativa e lessicale ma se andasse via lui cosa ci rimarrebbe?
    solito pugno di mosche in mano con un nuovo presidente di turno che entrerebbe a luglio ripartendo forse dall’eccellenza, darnov?
    per cui giovanotti, stiamo calmi.

    Pubblicato da X | 10 Maggio 2019, 10:05
  16. Se c’è una cosa che fa comodo al pallonaro è farvi credere che senza di lui il calcio a Rimini morirà.
    Mettetevi tutti bene in testa che non è e non sarà così.
    Già nel 2016 c’erano imprenditori più idonei di lui (ma meno “simpatici” politicamente?) a cui non è stato permesso di prendere la squadra (anche se ci avrebbero fatto partire da una serie superiore) ed in questi anni in più di uno si sono offerti di rilevare il Rimini o di entrare in società, ma hanno ricevuto tutti un netto rifiuto.
    Motivo? C’è un grossissimo affare a Rimini che si chiama “cittadella dello sport” e chi gestisce la squadra ha la pressocchè certezza di metterci le mani sopra.
    Per cui tranquilli che i signori attuali non molleranno l’osso tanto facilmente e se ciò accadesse (cosa che tutti si augurano) ci saranno più di uno disposti a subentrare.

    Pubblicato da Carlo | 10 Maggio 2019, 22:06
  17. Bravo Carlo, hai riassunto alla perfezione il passato, presente e futuro degli interessi politico-sportivi che fanno da sfondo al calcio a Rimini. Tu lo ricorderai certamente, ma altri sembra di no, che nel 2016 si fece un bando con criteri da rispettare (vedi partenza dalla D) che poi vennero disinvoltamente ignorati pur di affidare il titolo sportivo a qualcuno. Figuriamoci se in D non si trova qualcuno disposto a rilevare il Rimini!

    P.S. x “Rimini vai in D” : Sembra chiarito che la differenza reti cui si fa riferimento nei play out, sia quella relativa unicamente alle due partite

    Pubblicato da riminituttocuore | 11 Maggio 2019, 12:47
  18. 1) Come fate a parlare di differenza reti in campionato, visto che il Rimini ha 1 punto della Virtus, me lo dovete spiegare
    2) I fenomeni che parlano di altri imprenditori sono gli stessi che auspicavano l’arrivo di Mestrovic? Bella roba.
    3) pur di dar contro dite sempre una valanga di cagate

    Pubblicato da PIPIN ZIRANDLA | 12 Maggio 2019, 20:25
  19. Pipin Zirandola per caso sei pelato con i baffi? In tal caso dovresti saperlo quanta gente ha provato a prendere il Rimini senza riuscirci in questi ultimi anni, tra cui una cordata di cui faceva parte l’avv. Gianpiero Samorì, proprietario – tra le tante altre cose – di Banca Modenese ed Assicuratrice Milanese, che conosco come persona seria e capace e delle cui buone intenzioni sono certo.
    Chiunque dica il contrario è in mala fede, mettetevelo in testa una volta per tutte perchè il tam tam che fanno i grassiani al grido di “o noi o il nulla!” è l’unica cosa che ha trattenuto fino ad oggi la folla dal cacciarli come avrebbero meritato per lo spettacolo indecente a cui ci hanno costretto ad assistere durante tutto l’anno.
    Riminitutticuore, la porcata del bando che cambia ad uso e consumo di chi lo deve vincere doveva già allora valere come biglietto da visita ed essere già sufficiente per ogni valutazione.

    Pubblicato da Luca | 12 Maggio 2019, 21:32
  20. Carlo e tutti Voi, solo per ricordare che ieri il Santarcangelo di Mestrovic è retrocesso in eccellenza!!
    Ricordate quel nome ? Sembrava che fosse arrivato il magnate e che per sfortuna fosse approdato a santarcangelo e non a rimini.
    Okkio perche in giro è pieno di mondezza! Non difendo nessuno, tanto meno grassi, specialmente dopo una stagione del genere, ma guardandosi attorno non vedo solo rose e fiori

    Pubblicato da Tredi | 13 Maggio 2019, 06:39
  21. Il Modena non ha centrato la C e ci proverà tramite playoff e pagamento del fondo perduto. Occhio che se scendiamo pescano loro anche per il contenzioso lega pro-serie D e bisogna ancora capire la questione squadre B delle formazione di serie A. Qualcuna non si iscriverà sicuro ma che sofferenza! Salviamoci sul campo e ciaone a questi discorsi!

    Pubblicato da Rimini Vai in D? | 13 Maggio 2019, 10:16
  22. Pipin Zirandola per caso sei pelato con i baffi?
    Se è così dovresti saperlo bene che le persone serie interessate al Rimini ci sono.
    Quest’inverno è stato il turno dell’Avv. Gianpiero Samorì, persona in gamba e dalle ottime possibilità economiche, sentirsi dire un bel “no grazie” dal vostro eroe.
    State tranquilli, ha ragione Carlo, questi non li staccate dall’osso neanche con le badilate!

    Pubblicato da Luca | 13 Maggio 2019, 22:18

Rispondi

Bar Sport su Facebook