stai leggendo....

Il Sindaco Gnassi e l’assessore Brasini “invitano” Grassi (come richiesto a suo tempo) di portare a Palazzo Garampi i nuovi soci per conoscerli.

calcio

Il Sindaco Gnassi e l’assessore Brasini  “invitano” Grassi (come richiesto a suo tempo) di   portare a Palazzo Garampi    i nuovi soci per conoscerli.




Rimini 1 agosto 2019

                 comunicato stampa

Dichiarazione del sindaco Andrea Gnassi e dell’assessore allo Sport Gian Luca Brasini:

“Lo scorso 7 luglio abbiamo voluto incontrare il presidente della Rimini Calcio, Giorgio Grassi, per essere messi a conoscenza degli sviluppi futuri della società biancorossa, al termine del progetto triennale avviato dalla nuova gestione dopo il fallimento societario dell’estate 2016.

Avevamo chiesto al presidente, protagonista di un triennio positivo in termini di risultati e di relazione con il territorio, di conoscere ufficialmente e di persona i nuovi partner, intenzionati ad affiancarlo nella conduzione della società. Un’occasione utile per capire anche a quali eventuali progetti la nuova compagine stesse lavorando, per capire prospettive e piani. Una richiesta legittima da parte dell’amministrazione, in virtù non solo dei principi di trasparenza e condivisione che da sempre chiediamo siano segni distintivi di chi opera nello sport, ma anche dell’impegno che l’ente pubblico si è preso a tutela di una maglia che da oltre 100 anni porta il nome della città e alla quale la comunità è fortemente legata. Ad oggi, alla vigilia della nuova stagione sportiva, la nostra richiesta avanzata due settimane fa non ha ancora avuto un riscontro. E nel frattempo ogni genere di ipotesi e di scenario si rincorre nell’informazione tradizionale come sui social.

Non è per nulla volontà dell’Amministrazione interferire con le scelte imprenditoriali di Grassi e dei soci, ma il coinvolgimento è indispensabile se si vuole proseguire nel percorso di consolidamento del rapporto tra la società e il territorio nel nome e per conto di una maglia e di colori che sono un simbolo per la comunità riminese, e non da adesso. Fare altrimenti significa alimentare- anche senza volerlo – dubbi, voci incontrollate e spesse volte infondate che poi provocano impatti negativi sull’ambiente sportivo riminese. E andando quindi a creare un clima di diffidenza e di nervosismo che non può essere la base di partenza per la nuova stagione sportiva, che già domenica presenta un impegno di cartello riproponendo un derby con il Cesena atteso dai tifosi con l’entusiasmo e la passione che ben sappiamo. L’amministrazione comunale ha valutato in maniera positiva l’operato dell’attuale proprietà, che in tre anni, nonostante le vicissitudini e le difficoltà oggettive del panorama del calcio italiano, ha saputo tenere fede agli obiettivi definiti all’inizio di quest’avventura. Siamo certi sia intenzione di Grassi continuare su questa virtuosa pur non semplice direzione, per questo rinnoviamo la richiesta affinché si dipani la nebbia, si metta fine alle indiscrezioni, si affronti la nuova stagione con lo spirito e il clima più sereno possibile. E, come si era chiesto nell’incontro di metà luglio, operare affinché il nuovo staff della società biancorossa sia retto da profili di specchiata capacità e in linea con i valori morali e sportivi di questa maglia. La società biancorossa, visto che è un pezzo di storia e dunque un patrimonio di tutti, va trattata con l’attenzione e la sensibilità che merita. Questo anche nella forma e nella simbologia. Ribadiamo che presentare profili e figure che niente hanno a che fare con la storia biancorossa, potrebbe ulteriormente inasprire un clima che non è già dei migliori”.

L’Ufficio stampa

Commenta la notizia

21 Di risposte a “Il Sindaco Gnassi e l’assessore Brasini “invitano” Grassi (come richiesto a suo tempo) di portare a Palazzo Garampi i nuovi soci per conoscerli.”

  1. Oh! Finalmente. Pane al Pane, vino al vino.
    Comunque Nicastro verrà dopo ferragosto e certi personaggi verranno occultati, come è già stato fatto fi o ad oggi. Quindi, a mio parere, sarà una presentazione accomodata e accomodante. Grassi e Brasini hanno fatto comunque il loro dovere

    Pubblicato da SCETTICO | 1 Agosto 2019, 17:08
  2. Alcuni personaggi verranno occultati?

    Pubblicato da Rimini vai in D | 1 Agosto 2019, 17:12
  3. Comunicato chiarissimo ora attendiamo il comunicato della proprietà speriamo no cesenati.

    Pubblicato da alfio | 1 Agosto 2019, 17:12
  4. Bravi, fiato sul collo.

    Pubblicato da ORGOGLIO RIMINESE | 1 Agosto 2019, 17:46
  5. Scusate. Non si è trattato di lapsus freudiano, ma del T9.
    Naturalmente, intendevo Gnassi e Brasini non Grassi e Brasini

    Pubblicato da SCETTICO | 1 Agosto 2019, 18:37
  6. Lo avete scelto tre anni fa ed ora cosa cercate specialmente brasini che lo ha scelto per gli inciuci che ha il padre con grassi

    Pubblicato da Diego | 2 Agosto 2019, 02:08
  7. Fa piacere al tifoso sapere che ora l’Amministrazione è interessata al calcio e vuole conoscere i nuovi soci a differenza di quella degli anni di Bellavista, interessato a modernizzare lo stadio, a cui l’allora Assessore dichiarò che a Rimini il calcio non interessava. Ora l’interesse sembra forte e quindi si può sperare di salire di categoria.

    Pubblicato da claudio | 2 Agosto 2019, 08:26
  8. Francamente non comprendo l’ utilità di questo intervento da parte del sindaco. Nicastro ha detto che verrà dopo ferragosto e che in quella occasione vorrà incontrare l’ amministrazione comunale. Io credo che solo il tempo ci permetterà di capire se il Rimini calcio avrà o meno un futuro radioso. Su una cosa sono molto convinto : Rimini è l’ unica città della Romagna dove degli imprenditori anche stranieri desiderano investire. Non una cosa da poco ma…..ci devono essere adeguati…controlli.

    Pubblicato da Cesare | 2 Agosto 2019, 09:03
  9. Certo Cesare Nicastro torna dopo ferragossto ma tutti gli altri son qua. Credo che Grassi potrebbe far conoscere ll’amministrazione quelle persone che fanno parte della societa’ e che ruolo avranno in futuro. Quando si fa’ riferimento al “nervosismo della piazza” e’ evidente che ci si riferisce alla presenza di Nicola Penta, la curva si e’ spaccata anche per questo e in giro c’e’ tanto malumore legato a questo nome. Finita la trattativa il sig. Penta se ne andra’ definitivamente o avra’ qualche ruolo in societa’? No, così per dire, ma credo che se sara’ la seconda opzione allo stadio Neri di nervosismo ce ne sara’ parecchio.

    Pubblicato da ORGOGLIO BIANCOROSSO | 2 Agosto 2019, 10:33
  10. indino qua i cesenati hanno gia staccato 878 biglietti e noi?????????????

    Pubblicato da pori nun | 2 Agosto 2019, 11:42
  11. E noi cosa
    Siamo il Cesena b
    Andate con Cesare in modo pacato a vedere la partita
    Aspettate il risultato con calma e poi verificate chi ha vintoi
    Mi viene il vomito
    Non abbiamo un dirigente o un calciatore in società abbiamo un ultras di quella roba la

    Pubblicato da Forza chi? | 2 Agosto 2019, 14:29
  12. forza chi non s e capito una cippa di quello che volevi esprimere ma da dove vieni?dal burundi?

    Pubblicato da l'itagliano medio(cre) | 2 Agosto 2019, 14:35
  13. Ad oggi venduti 200 biglietti. Sugli spalti non c’è partita v(esauriranno tutti i 1200 posti) a mani bassissime. Speriamo che un campo il risultato sia diverso …

    Pubblicato da Rimini vai in D | 2 Agosto 2019, 15:30
  14. Bassa i toni Ciccio
    Sei di Cesena che non capisci
    Non vengo dal Burundi vengo dalla curva
    Di mediocre dicembre e la tua squadra

    Pubblicato da Forza chi | 2 Agosto 2019, 15:46
  15. si sa a priori che a cesena c e piu cultura calcistica piu tifo piu passione, di cosa state parlando?
    pensate se perdono..1200 cog…ni che tornano a casa con la bandiera nel c..o

    Pubblicato da pippi calzelunghe | 2 Agosto 2019, 16:06
  16. Hanno più cultura calcistica perchè il Comune gli ha fatto uno stadio come si deve. Da noi ci sono altri interessi.(amiamo le antichità e ci teniamo il Neri)

    Pubblicato da claudio | 2 Agosto 2019, 18:10
  17. Se perdono se ne faranno una ragione, come ce la faremo noi tanto dopo tutte e due devono affrontare la Vis Pesaro e ne passa una. Calcio estivo per entrambi, derby o non derby. La vera partita sarà il 20 ottobre 😉

    Pubblicato da Rimini vai in D | 2 Agosto 2019, 20:19
  18. Nn sparate numeri a caxx.. li voglio vedere tutti sto cesenati

    Pubblicato da Luca | 2 Agosto 2019, 21:35
  19. “Hanno più cultura calcistica perchè il Comune gli ha fatto uno stadio come si deve. Da noi ci sono altri interessi.(amiamo le antichità e ci teniamo il Neri)”
    Lo stadio lo ha fatto il Coni, per i mondiali del 90. Il Comune non ha fatto un bel niente, nessun comune in Italia negli ultimi 30 anni ha costruito stati nuovi, quelli che sono stati costruiti negli ultimi anni sono privati.
    I comuni che hanno speso qualche soldo sono quelli che hanno fatto delle migliorie dopo essere andati in serie A, vedi Modena o Ferrara per fare 2 esempi vicini a noi.

    Pubblicato da ORGOGLIO BIANCOROSSO | 3 Agosto 2019, 09:42
  20. A fine anno 80 per i mondiali del 1990 il Cesena dov’era? E noi dove eravamo? Sta tutto lì. Possiamo anche essergli inferiori a tutto ma se vinciamo noi domani? Ci scappa la sorpresa troppe aspettative alte per loro e sottotono per noi!

    Pubblicato da Rimini vai in D | 3 Agosto 2019, 13:55

Rispondi

Bar Sport su Facebook