stai leggendo....

Ufficiale. Grassi esonera Cioffi al suo posto Giovanni Colella. Il Ritorno di Ivano Pastore

calcio

Ufficiale. Grassi esonera Cioffi al suo posto Giovanni Colella. Il Ritorno di Ivano Pastore

LA NOTA DELLA RIMINI CALCIO
Il Rimini F. C. rende noto di aversollevato dai rispettivi incarichi il direttore sportivo Rino D’Agnelli e l’allenatore Renato Cioffi. A entrambi va il ringraziamento per il lavoro svolto in questi mesi con professionalità e dedizione e l’augurio per un futuro personale e professionale ricco di soddisfazioni.

Constestualmente la società annuncia che Ivano Pastore è il nuovo direttore sportivo del club e che la conduzione tecnica della prima squadra è stata affidata a Giovanni Colella che già questo pomeriggio, alla ripresa in programma a Misano, dirigerà il suo primo allenamento. Al diesse Pastore e a mister Colella un caloroso benvenuto e l’augurio di un proficuo lavoro.

Commenta la notizia

17 Di risposte a “Ufficiale. Grassi esonera Cioffi al suo posto Giovanni Colella. Il Ritorno di Ivano Pastore”

  1. SCREPIS CHE FA LA TESTA DI LEGNO?

    Pubblicato da ARTURO | 19 Novembre 2019, 11:54
  2. se fosse vero incomincio a rivedere una luce nel buio totale

    Pubblicato da marco vecchia curva | 19 Novembre 2019, 11:56
  3. ahahahaahah che bello il circo in città

    Pubblicato da venghino signori venghino | 19 Novembre 2019, 12:02
  4. Peccato solo che il miracolo lo avevano fatto Pastore-Acori e con Grassi è vietato riprendere il Mister .

    Pubblicato da Die79 | 19 Novembre 2019, 13:18
  5. Adesso tutti felici, il nuovo allenatore non avrà colpe per le prossime partite perchè è arrivato da poco, a gennaio prendiamo 4,5 giocatori e vedremo una squadra diversa. Forza Rimini

    Pubblicato da Elio | 19 Novembre 2019, 14:43
  6. Gusto così

    Pubblicato da Marrk | 19 Novembre 2019, 16:56
  7. Si preferisce buttare soldi in allenatori e direttori sportivi piuttosto che in validi giocatori

    Pubblicato da claudio | 19 Novembre 2019, 18:46
  8. A sto giro bravo Grassi, finalmente segnali di vita…..

    Pubblicato da Scossone necessario | 19 Novembre 2019, 21:16
  9. Bravo? E’ il minimo sindacale. Come avrebbe non potuto esonerare cioffi? Anzi, la normalità avrebbe previsto tempi anche antecedenti.
    Non mi pronuncio sul nuovo mister che non conosco, ma per lo meno, il suo curriculum mi rende fiducioso.
    Il ritorno di Pastore potrà essere positivo solo se grassi lo vorrà. Quanto a quest’ultimo, sono rimasto basito, come al solito, dalle sue parole in conferenza stampa. Ha dato le colpe come fa sempre agli altri. Dice che fa autocritica. Ma per piacere! Gli altri sono sempre assassini, è stato consigliato male, ecc. ecc. Parole, parole, tante e inutili parole

    Pubblicato da BRANCA | 20 Novembre 2019, 09:19
  10. Non sapremo mai la verità perchè parecchi mentono o dicono cose poco chiare. sarebbe bello che questo nuovo allenatore si salvasse con gli stessi uomini e la stessa squadra. Tutti allora contenti di aver un allenatore migliore. Cmq speriamo che grassi prenda gli uomini che servono altrimenti secondo me dovremmo sarà dura.

    Pubblicato da Elio | 20 Novembre 2019, 09:43
  11. devo comprare dei palloncini per la festa di compleanno di mio figlio , mi consigliate un negozio?

    Pubblicato da baloon | 20 Novembre 2019, 11:35
  12. aspetto di vedere qualche partita per capire
    ma l’inizio non mi piace
    si parla di under per 30 minuti e non di giocatori adatti alla causa
    puoi trovare tutti gli under del mondo ma se non prendi tre animali da lega pro con le palle 5 squadre non le metti dietro
    noi abbiamo giocatori che fanno le crocerossine in campo ,poi non avendo le palle fanno dei falli di frustazione e diventano tutti cartellini rossi
    la mano si da a fine partita come nel rugby
    e non parlo del presidente perche’ sarebbe come sparare sulla croce rossa
    lui e’della serie ARMIAMOCI e partite voi. ABBIAMO sbagliato dice ma la colpa e’ loro

    Pubblicato da marco | 20 Novembre 2019, 12:18
  13. Bravo Marco , un’indecenza, con tutti i problemi che c’erano da tirare in ballo si è parlato per mezz’ora di under…. Io sono arrivato purtroppo in ritardo e il signor Grassi era preoccupato… Alle mie domande ha risposto con le solite sue pantomime filosofiche di stucchevole entità.

    Pubblicato da barsport | 20 Novembre 2019, 13:22
  14. Avete visto come, ogni volta che il pres sta per finire sulla graticola, tiri fuori il coniglio dal cilindro? Sacrifica qualcuno della società, dopo averlo incensato solo pochi mesi prima, trova il capro espiatorio, sposta il focus del tifoso medio che rimane spiazzato per altri 3-4 mesi in attesa di vedere all’opera i nuovi arrivati e cosa uscirà dal prossimo mercato e intanto si tira avanti…
    Detto ciò, ho fiducia in Pastore, sempre che venga messo nelle condizioni di fare il suo. Il tecnico non lo conoscevo ma è di categoria.

    Pubblicato da riminituttocuore | 20 Novembre 2019, 17:43
  15. Delle 4 gare che mancano alla fine del girone d’andata, le trasferte di Padova e Piacenza sembrerebbero proibitive; almeno sei, indispensabili punti, dovrebbero venire dalle partite casalinghe con Ravenna e Triestina.
    Stiamo a vedere.

    Pubblicato da Orazio Coclite | 21 Novembre 2019, 01:14
  16. Stamattina, al risveglio, leggo questa “simpatica” novità (da TUTTO C.com, ne estrapolo una parte):
    “Stavolta con un regista ben preciso: l’ex patron e proprietario del Cocoricò Fabrizio De Meis. Sarebbe stato proprio l’ex numero uno del club a caldeggiare i nomi di Ivano Pastore (già a Rimini dal 2014 al 2016 con De Meis al timone) e Giovanni Colella. Due validi professionisti, ma che avranno a che fare con una situazione tutt’altro che agevole. A De Meis toccherebbe – si vocifera in città – anche il compito di trovare nuovi investitori/acquirenti per la società. Difficile sognare in grande con un budget di 1 milione per la categoria: la squadra, infatti, era in linea per l’obiettivo stagionale della salvezza. In città dopo i fallimenti targati 2010 e 2016 (c’era De Meis…) non hanno grosse pretese se non quelle di una squadra che possa mantenere almeno la categoria. “Alla larga però dagli incantatori” come dichiarato da Cioffi al momento di congedarsi. Il risveglio tra qualche mese potrebbe rischiare di essere traumatico. E non ci sarebbe nulla da ridere. Altro che i bei tempi della Rimini estiva godereccia raccontata dalle peripezie di Jerry Calá, Andrea Roncato e Paolo Villaggio…”

    Chiedo a voi: c’è da ridere o no?
    Sinceramente sono piuttosto spaventato e come al solito, da quando grassi gestisce la società, anche esterrefatto. Forse il suo motto “un altro calcio è possibile” sottintende proprio tali situazioni paradossali. L’ex presidente che ha portato al fallimento la società e che in virtù di questa discesa agli inferi ha permesso la salita in paradiso di grassi ne diventa consigliere fidato (? ! ! ?). Cos’è? Un debito di riconoscenza?

    Mentre scrivo mi rendo conto di non essere solo spaventato ed esterrefatto, ma anche “leggermente indignato”

    Pubblicato da BRANCA | 21 Novembre 2019, 09:22
  17. INCOMINCIO a capire da quello che scrivete che non si parlerà solo di calcio giocato, di sicuro Cioffi era una persona perbene e pulita. Mah……….

    Pubblicato da Elio | 21 Novembre 2019, 12:40

Rispondi

Sondaggi

SONDAGGIO SULLA FIDUCIA DEI TIFOSI IN GRASSI

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...