stai leggendo....

Volley World Cup – Azzurre super, ora Londra è in tasca!

altri sport

Le azzurre non si fermano più, ottava vittoria consecutiva (sesto 3-0 di fila) per le ragazze di Barbolini. Confermato il primo posto nel girone davanti a Stati Uniti e Cina, l’ItalVolley vede da vicino le Olimpiadi e si candida come favorita del Mondiale giapponese. Bene la Costagrande, Croce Mvp.

 

Meglio di così le ragazze di mister Barbolini non avrebbero potuto fare; super criticate all’Europeo, le azzurre del volley continuano a sorpendere nella World Cup giapponese. Grazie a una prestazione praticamente perfetta arriva anche la vittoria consecutiva numero otto, sesto 3-0 di fila. Il primo set è il più duro (29-27), rinfrancate dal ritorno del capitano Jovana Brakocevic, le serbe ci mettono inizialmente sotto, poi prendiamo il largo e troviamo sempre meno difficoltà (25-19 e 25-20 nei set successivi).

Il successo contro la Serbia campione d’Europa permette all’Italia di confermare la prima posizione all’interno del girone davanti a Stati Uniti e Cina, ora è ovviamente innegabile la candidatura per un ruolo di rilievo della nostra selezione anche nella fase finale della competizione. Alla vigilia del match la storia diceva “Italia”, in undici incontri precedenti le azzurre avevano vinto in ben otto occasioni, perdendo negli Europei del’51 e del ’76 e successivamente ai Mondiali del ’78.

Manca ancora la certezza aritmetica ma la qualificazione per Londra 2012 è un passo. Uno dei tanti segreti della squadra di Barbolini è senza dubbio lo spirito di sacrificio delle sue ragazze: c’è la certezza di Carolina Costagrande – protagonista di un Mondiale pressoché impeccabile – c’è Paola Croce, premiata come Mvp della gara e sempre più fondamentale all’interno delle dinamiche di gioco, c’è la voglia di mettersi in gioco e la disponibilità di misurarsi anche in ruoli diversi dal proprio.

La fame vien mangiando e la dimostrazione sono le parole di Simona Gioli – autrice di una grande prestazione condita con 21 punti messi a segno – al termine della gara: “Adesso vogliamo vincere, sognare il bis del trionfo del 2007 non costa nulla”.

Eurosport

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook