stai leggendo....

San Marino-Cuneo 1-1

calcio

26/02/2012

SAN MARINO-CUNEO 1-1
SAN MARINO (4-4-2): Vivan; Farina (19’ st Del Duca), Fogacci, Pelagatti (19’ st D’Antoni), Crivello; Sorbera, Amantini (30’ st Loiodice), Del Sole, Villanova; Lapadula, Tarallo. A disp. Migani, Pigini, De Santis, Casolla. All. Petrone
CUNEO (5-4-1): Rossi; Passerò, Carretto, Sentinelli (19’ pt Arcari), Cintoi, Donida; Garavelli (22’ st Lodi), Cristini, Longhi, Di Quinzio (15’ st Fantini); Varricchio. A disp. Negretti, Gentile, Ferrario, Personè. All. Rossi
ARBITRO: Sacchi di Macerata
MARCATORI: 7’ st Varricchio, 33’ st Tarallo
NOTE: giornata piovosa. Terreno in buone condizioni. Ammoniti: Cristini, Donida (C). Angoli 6-3 per il San Marino. Spettatori 400 circa. Incasso non comunicato. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria dei tre militari italiani caduti in Afghanistan nella provincia di Herat.
RECUPERO: pt 3′; st 3′.

Grandi novità nell’undici titolare schierato da Petrone rispetto a mercoledì con il Savona. Rientra innanzitutto Fogacci in mezzo alla difesa. Spazio a Farina in difesa, ma soprattutto a Tarallo schierato dal primo minuto in coppia con Lapadula. Costretto ai box, invece, capitan Poletti. Parte bene la squadra biancazzurra. Al 1’ punizione di Villanova da destra a spiovere per Lapadula che in scivolata non ci arriva. Poco più tardi ci prova il Cuneo con Passerò: tiro sul primo palo con Vivan che blocca (5’). Al 14’ angolo di Villanova, Rossi esce male, sulla sfera si avventa Pelagatti che sbaglia il gol da due passi. Due minuti più tardi conclusione centrale di Tarallo, blocca tranquillamente il numero uno del Cuneo. Ancora biancazzurri in avanti poco dopo. Al 17’, infatti, assist al bacio di Amantini per Tarallo che davanti a Rossi conclude sul fondo. Il Cuneo non punge, dall’altra parte il San Marino tiene alti i ritmi. Al 20’ la conclusione di Amantini costringe Rossi a rifugiarsi in angolo, quindi in chiusura di tempo punizione di Villanova, tacco di Tarallo con la sfera che viene respinta dall’estremo difensore piemontese. Si va alla ripresa con il San Marino subito in avanti. Al 2’, infatti, a farsi vedere è Lapadula con un destro, però, troppo centrale facile preda di Rossi. Nel momento migliore dei titani è, però, il Cuneo a passare: cross dalla destra di Di Quinzio per l’incornata vincente di Varricchio che anticipa Farina e spiazza Vivan. Sul ribaltamento di fronte il San Marino centra la traversa piena con Villanova dalla distanza (11’), quindi al 17’ l’esterno ci prova ancora con una conclusione da fuori area il quale costringe Rossi a rifugiarsi in corner. Primi cambi intanto nelle fila biancazzurre con il doppio ingresso di D’Antoni e Del Duca al posto di Pelagatti e Farina. Nel Cuneo, invece, entra Fantini per Di Quinzio e Lodi per Garavelli. Al 17’ l’occasionissima per la squadra di Petrone: cross dalla destra di D’Antoni e incornata di Tarallo con doppia traversa con Rossi battuto. Alla mezzora l’ultimo cambio: dentro Loiodice per Amantini. Il San Marino gioca tutte le sue carte, ci crede e al 33’ finalmente trova il gol dell’1-1: angolo di Villanova dalla sinistra e colpo di testa di Tarallo che non lascia scampo a Rossi. La possibilità per raddoppiare arriva al 38’: cross di Sorbera per D’Antoni che si gira in mezzo ai difensori del Cuneo, quindi destro parato a terra da Rossi. Finisce 1 a 1. E domenica i biancazzurri sfidano in trasferta l’Alessandria.

Commenta la notizia

Nessun commento ancora.

Rispondi

Bar Sport su Facebook