stai leggendo....

Rimini Calcio. Tracollo e play-out con rischio retrocessione diretta:Adesso chi si dimette?

calcio

Ancora una sconfitta che sa di amaro per il Rimini, anzi, amarissimo. La squadra anche se incerottata a causa delle innumorevoli assenze doveva e poteva dare di più. Il Castiglione si presentato con una schiera di giovanotti di belle speranze che comprendeva la bellezza di cinque classe 92 e di due  1993.E’ vero, ci sono tantissimi motivi di attenuanti ma a tutto c’è un limite. I giocatori hanno voluto a tutti i costi il ritiro delle dimissioni di D’Angelo, gesto lodevole, ma dovevano mettere in campo un’intensità diversa e dimostrare che la loro volontà era giusta per uscire dalla crisi. Invece nessuna reazione. Il solito Rimini, senza idee e prevedibile. Non abbiamo mai voluto parlare di coloro che vanno in campo, sino ad oggi, ma a questo punto speriamo di pungolarli affinchè nella lotteria dei play-out(sempre se si “conquistano”) riescano a tirarsi fuori dalle sabbie mobili in cui ci hanno portato. Ma cosa si vuole pretendere da una squadra creata male in estate e non corretta a Gennaio. Oggi la società deve battersi il petto e ammettere tutte le proprie colpe. I signori Amati,Sama e contorno non hanno più attenuanti. Con il risultato odierno, diventa ufficiale il conseguimento dei play-out, sempre che il Fano, (oggi si è portato a due punti) non ci lasci la terzultima piazza per la retrocessione diretta. Che tristezza! Nessuno ci venga a dire che noi non l’avevamo denunciata in tempi non sospetti questa possibilità di tracollo. Noi come tutti coloro di buon senso. Avremmo preferito sbagliarci!!! A cosa porteranno oggi gli aspetti prevedibili di uno scempio annunciato? probabilmente solo a non far pagare il conto ai colpevoli, con dimissioni vere, non solo di D’Angelo, ma di tutti quei dirigenti che incredibilmente hanno pensato sempre che questa squadra era forte e che avrebbe centrato i Play-off. Siamo convinti che un tifoso qualunque avrebbe saputo fare meglio.

 

Commenta la notizia

25 Di risposte a “Rimini Calcio. Tracollo e play-out con rischio retrocessione diretta:Adesso chi si dimette?”

  1. Vedi Beppe, con te lo abbiamo denunciato anche noi che frequentiamo questo forum. Ci hanno fatto passare per gufi e che non volevamo bene al Rimini. Magari ci avessero ascoltato. Se si vuole davvero bene alla maglia e non pensare ai propri tornaconti di vario genere compresi quelli di troppa spocchia non si doveva difendere a spada tratta una situazione vergognosa. Invece, sempre da parte dei soliti caporioni, a giustificare questo, quello, non ultimo D’Angelo e ecco i risultati. GRANDI TIFOSI DEL RIMINI SIETE ORA CONTENTI?

    Pubblicato da L'avvocato | 21 aprile 2013, 17:38
  2. AAAAAA VENDESI SQUADRA BUCATA DA ROTTAMARE. PREZZI STRACCIATI.

    Pubblicato da Enrico | 21 aprile 2013, 17:40
  3. Si mette davvero male.

    Pubblicato da CASADEI | 21 aprile 2013, 17:55
  4. GAME OVER

    Pubblicato da Marco | 21 aprile 2013, 18:04
  5. GRAZIE AMATI, SEI UN RIMINESE VERO!!!

    Pubblicato da KARAI | 21 aprile 2013, 18:18
  6. Tranquilli mi fido di Prof e Old Fan mi hanno detto che ci salviamo e ora dormo tra 2 guabciali

    Pubblicato da Sandokan | 21 aprile 2013, 18:29
  7. Oggi i giocatori hanno giocato per D’angelo ? Bel risultato ! Che banda di dilettanti ! Noi eravamo i gufi ? In cambio ci hanno smentito alla grande……Amati e soci andatevene a casa immediatamente ! INCAPACI

    Pubblicato da Attila | 21 aprile 2013, 18:34
  8. Ogni settimana speravamo che era quella della svolta invece scendevamo sempre più giù. Ci voleva tanto a capirlo? Meglio giocare con la Beretti e Cinquetti in panchina che con Taddei, Morga e il loro capo D’Angelo. Se dobbiamo retrocedere facciamolo con dignità non prendendo a pugni l’avversario.

    Pubblicato da cuore biancorosso | 21 aprile 2013, 18:57
  9. Prima meniamo e poi tiriamo fuori le parole da libro “cuore” ma chi vogliono prendere per il naso ? Incompetenti, presuntuosi ed arroganti ! Avete distrutto il Rimini nel 2009 insieme ai politici. VI DOVETE VERGOGNARE ! Tutti a casa !

    Pubblicato da M5S Forever | 21 aprile 2013, 19:21
  10. Quando prenderanno coscienza che devono levarsi tutti dalle B.A.L.L.E ? Avete rotto i ma.ro.ni !

    Pubblicato da Fabione | 21 aprile 2013, 19:24
  11. Vorrei tanto che quei beoti dell’altro forum mi spiegassero che mi.nc.hi.a hanno difseo fino ad ora. Contenti del risultato. W LA COCIF tutta la vita !!!

    Pubblicato da Roberto | 21 aprile 2013, 19:27
  12. Tutto questo nell’anno del centenario….
    Andate a fan….

    Pubblicato da Marco | 21 aprile 2013, 19:43
  13. cosa si inventerà drudi? che sono stati sfortunati, che la squadra ha dato tutto, che bisogna lavorare, che ci sono ancora speranze per venirne fuori, squadra e d’angelo dovrebbero chiedere solo scusa di questo campionato vergognoso, vedrete che riusciranno ad andare in serie D direttamente, almeno finirà prima questa vergogna, come ha detto una sera adorante a baldazzi, che poverino si era offeso,,,,,,ASINI!!!

    Pubblicato da sandro | 21 aprile 2013, 20:23
  14. cioa ragazzi ho commentato l’atra volta come la pensavo; ma quando ho detto che non ci si inventa allenatori, all’improvviso, e nemmeno dirigenti.
    Per vincere un campionato come questo i giocatori che abbiamo non bastono, sono validi si, ma ci voleva un organizzatore di orchesta efficace e migliore di quello che abbiamo avuto quest’anno.
    Ci vuole anche un trascinatore e un motivatore capacita che nell’allenatore non vedo, e tanto meno nella società.
    Se sbaglio coreggetemi; bellavista ci ha preso in c2, e in due anni di c2 ci ha fatto salire anno dopo anno alla apoteosi delle stelle della B.
    Ma aveva compreto giocatori che or sono stelle in serie A, non tutti ma alcuni, matri, moscardelli, ricchiuti, il portiere Andanovic, e l’altro portiete della nazionale ander 21.
    Ciocatori che costano ma che ci volevano per arrivare dove eravamo arrivati.
    Questa società non ha compreto nessuno, e tanto meno come poteva illudersi di affrontare compionati del carico di ciocatori così elevata, con dei giovani senza esperienza.Vi rendete conto che il rimini non ha una punta che vaceva goal, dai secoli della pietrà.
    Capisco, ma se vuoi vincere un campionato ho hai una squadra ammalgamata con persone di esperienza e quindi spendere per ottenere, oppure spendere bene per ittenere almeno 3 personaggi che riescono a vare goal in qualsiasi situazione. altrimenti per forza andiano in D, e così saltano tutte le cordate e tutte le speranze. Perchè al mondo d’oggi se sei in D nessuno ti compra. Altra cavolata del cda, non capisco perchè abbiamo voluto acettare di arrivare alle fine senza vendere prima?.

    Ci mancano 3 partite , di cui 2 facili, milazzo, e giacomense. Poi manca il savona, magari vincere con codesta squadra.
    Comunque ci vorrebbero almeno 7 punti per uscire da pantano, e 6 per i play out.

    Pubblicato da Luca | 21 aprile 2013, 20:46
  15. errata corrige per uscire dal pantano ci servasno 9 punti netti, se ne facciamo 7 potremmo sperare nei play out, e contare sulle penalità delle squadre come il fano e altre squadre.

    Pubblicato da Luca | 21 aprile 2013, 21:02
  16. Voglio vedere domani sera cosa si inventano “gambina tremolante” e lo “yes man” .

    Pubblicato da Elio | 21 aprile 2013, 21:13
  17. Vogliamo parlare della trasmissione del clericale piena zeppa di giornalai yes man che hanno ignobilmente difeso una società vergognosa che se solo fosse stata sferzata da una critica costruttiva avrebbe forse (vista la palese incapacità) evitato di fare questa serie paurosa di errori. Inutile stare a sottolineare le c.a.z.z.a.t.e. infilate da Amati e soci che nell’anno del centenario porteranno la squadra in D ! Il bello è che hanno talmente stancato tutti che i pochi tifosi rimasti non hanno nemmena la forza di contestare ! Game over, Amati e soci hanno affossato la Rimini Calcio prima nel 2009 e definitivamente nel 2013 !

    Pubblicato da Pippo | 22 aprile 2013, 00:44
  18. Nell’anno del centenario la squadra più brutta della storia ! Grazie AMATI ! Finalmente il Rimini ai Riminesi…………bella roba ! INDECENTI !

    Pubblicato da Pavel | 22 aprile 2013, 01:13
  19. Sono un tifoso di Milano che il prossimo weekend viene a Rimini. Mi date all’indirizzo di una libreria dove posso acquistare il libro del centenario biancorosso dal momento che ho paura sia quello DEFINITIVO !!!

    Pubblicato da SERGIO | 22 aprile 2013, 14:14
  20. Se andate a intervistare BEAGLE vi dirà che il disastro del rimini è tutta colpa delle banche che non danno i soldi. Un pochino di vergogna nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    Pubblicato da bau | 22 aprile 2013, 15:39
  21. @SERGIO Secondo mè al tendone sul porto, perchè dopo che l’hai comprato e hai letto gli ultimi tre anni ti puoi buttare giù in acqua e farla finita

    Pubblicato da cocif | 22 aprile 2013, 19:06
  22. Grazie cocif proverò al porto. Comunque non buttiamoci giù. Meglio pescare quattro paganelli. Forza Remne !

    Pubblicato da SERGIO | 23 aprile 2013, 09:26
  23. in primo luogo la colpa è del presidente dell’allenatore che se ne doveva andare prima ma visto che loro vogliono scendere in serie d non poevano prendere un altro mister perchè se nò si salvavano e cosi anno tenuto lui e quindi la società lo sapeva già che scendevano in serie d meno costi perche se tu vinci con il mantova e perdi con l’ alessandria vuol dire che giocatori e dirigenti sapevano di fare finta per prendere in giro i tifosi la squadra non si vuole salvare perchè sanno già che devono scendere direttamente visto che il castiglione non ha fatto niente per vincere perchè ha fatto tutto il rimini . pubblicato da willer / 24/04/2013. 14,44

    Pubblicato da adolfo | 25 aprile 2013, 14:45
  24. il rimini scende diretto senza neache fare i play aout perchè la c2 gli va stretta come gli stivali e poi sparirà il calcio a rimini perchè è questa la fine che faranno peccato avere una città cosi grnde senza avere una squadra decente.pubblicato da kaimano il 25/04/2013 14.56

    Pubblicato da adolfo | 25 aprile 2013, 14:56
  25. Sono un ex giocatore del Rimini e mi sento di dire che avevamo una grande società la Cocif e hanno fatto di tutto per mandarli via negandogli tutto dall’aiuto economico all’appoggio politico. I tifosi si sono accontentati di andare in piazza a festeggiare la promozione dalla serie D e speravano in qualcosa di meglio. Loro non si meritano questi momenti. Auguro che si risolva tutto per il meglio ma sono pessimista.

    Pubblicato da Pipelet | 25 aprile 2013, 18:05

Rispondi

Bar Sport su Facebook